Incidenti stradali Via Casal Bianco

Incidente a Settecamini: colpito sullo scooter da un'auto pirata, appello dei familiari: "Chi ha visto qualcosa ci contatti"

Il sinistro nella prima serata di lunedì in via di Casal Bianco. Il 21enne trasportato in ospedale con diverse fratture. Il papà: "E' vivo per miracolo"

"Cerchiamo testimoni o chiunque possa avere informazioni sull'auto pirata che ha investito mio figlio e non si è fermata a prestare i primi soccorsi". A parlare è Massimo Reggio, papà di Michele, ragazzo di 21 anni colpito da una vettura in transito mentre si trovava in sella al suo scooter. L'incidente stradale è avvenuto nella prima serata di lunedì 20 settembre in via di Casal Bianco, zona Forno Casale-Settecamini, nella periferia nord est della Capitale.

Ancora provato dall'incidente occorso al giovane figlio, è lo stesso padre del 21enne a raccontare l'accaduto. "Erano da poco passate le 20:00 e Michele era uscito dalla nostra casa a Setteville Nord (frazione del Comune di Guidonia Montecelio ndr), e stava andando a Roma in sella al suo Honda Sh 300". Percorse poche centinaia di metri, una volta oltrepassata la rotatoria di via di Marco Simone, l'incidente.

"Si trovava dietro un'auto che stava procedendo verso la via Tiburtina quando sulla corsia opposta è sopraggiunta una Volkswagen Golf nera o comunque di colore scuro che viaggiava in direzione Guidonia - racconta Massimo Reggio a RomaToday -. Improvvisamente la vettura ha invaso la corsia opposta colpendo sul fianco sinistro lo scooter sul quale si trovava mio figlio che per l'urto è stato poi sbalzato dalla sella cadendo violentemente in terra". 

Colpito lo scooter "la vettura non si è però fermata ed ha proseguito la sua corsa senza nemmeno accertarsi delle condizioni di mio figlio". A chiamare i soccorsi l'automobilista che precedeva l'Honda Sh 300. In via di Casal Bianco sono quindi intervenuti gli agenti del IV Gruppo Tiburtino della Polizia Locale di Roma Capitale per i rilievi scientifici del sinistro e ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Michele Reggio è stato invece trasportato d'urgenza all'ospedale Sandro Pertini con una frattura scomposta della gamba (tibia e perone), la frattura del collo del piede e la rottura dei legamenti del ginocchio. "Sottoposto ad un delicato intervento chirurgico non è morto per miracolo", racconta il padre con le lacrime agli occhi. 

Da qui l'appello di Massimo Reggio: "Chiunque abbia visto qualcosa o possa avere informazioni sull'auto pirata ci contatti. Anche carrozzieri e meccanici che magari hanno riparato in questi giorni un danno al lato anteriore sinistro o al paraurti di una Golf di colore nero, o comunque scuraCe la siamo vista brutta e siamo ancora molto provati dall'accaduto". 

Chiunque avesse informazioni o possa contriburire a rintracciare il pirata della strada può contattare il padre di Michele al seguente indirizzio mail: massimoreggio74@gmail.com o chiamare al seguente numero di cellulare: 3497404826. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Settecamini: colpito sullo scooter da un'auto pirata, appello dei familiari: "Chi ha visto qualcosa ci contatti"

RomaToday è in caricamento