menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Velletri, 68enne investito e ucciso da un'auto: caccia al pirata della strada

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, i carabinieri della stazione radiomobile di Velletri. L'uomo, Roberto Tesseri, è stato trasportato in ospedale, dove però è deceduto a causa dei politraumi riportati

E' caccia al pirata della strada che nella notte tra il 23 e il 24 febbraio ha investito e ucciso a Velletri Roberto Tesseri, un uomo di 68 anni, senza fissa dimora. Secondo quanto si apprende, la vittima è stata centrata da un'auto in via Ariana, all'incrocio con via San Biagio, nei pressi del cimitero comunale.

Ed è stato proprio un vigilante a trovare Roberto Tesseri privo di sensi in strada avviando la disperata - ma purtroppo inutile - macchina dei soccorsi. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, i carabinieri della stazione radiomobile di Velletri. Tesseri è stato trasportato in ospedale, dove però è deceduto a causa di quelli che i medici hanno definito "politraumi riconducibili a investimento stradale".

Al momento sono quindi in corso le indagini da parte dei carabinieri per risalire all'investitore. I militari dell'Arma sono anche al lavoro per determinare se ci sono in zona telecamere utili per ricostruire il sinistro. 

Roberto Tesseri-2

Velletri in lutto per Roberto Tesseri

Roberto Tesseri era un volto noto nella comunità di Velletri. Conosciuto, spesso salutava anche le Istituzioni locali come racconta il sindaco Orlando Pucci con un post su Facebook: "I Carabinieri mi hanno confermato l’incidente e la morte di Roberto Tesseri che tutti noi conosciamo amichevolmente come 'Bocco'. Questa foto è stata scattata pochi giorni fa, era solito salire in Comune per un saluto. Sono certo che la comunità lo piange e tutti noi lo ricordiamo con grande affetto. Che la terra ti sia lieve fragile Roberto".

A ricordarlo anche l'Associazione San Girolamo Emiliani: "Un altro pezzo di noi se ne va in maniera brutale e ingiusta. Il tuo modo di essere, troppo espansivo, troppo violento per una società che si è accorta di te solo quando te ne sei andato. Ciao Robè".

cats-120-71

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento