Incidenti stradali Talenti / Grande Raccordo Anulare

Incidente sul Raccordo: operaio investito e ucciso da auto in corsa poi fuggita

A perdere la vita Francesco Florio, 50 anni, di Acuto in provincia di Frosinone. L'investitore rintracciato e fermato dalla polizia stradale

Francesco Florio (foto profilo facebook)

Drammatico incidente stradale nella serata di ieri, 1 aprile, sul Grande Raccordo anulare a Roma. Un operaio di 50 anni è morto dopo essere stato travolto da un'auto al chilometro 39 all’altezza dello svincolo per l'autostrada Roma-Napoli.

A perdere la vita il 50enne Francesco Florio di Acuto, paesino nel nord della Ciociaria, un operaio che proprio nei giorni scorsi era stato assunto da una ditta di San Cesareo che fa lavori sulle grosse arterie stradali.

Secondo quanto riporta FrosinoneToday.it dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che un’auto verso le 23 e 30 sia piombata a velocità sostenuta all’interno del cantiere, centrando in pieno lo sfortunato operaio ciociaro. L’uomo alla guida dell'auto, una Volkswagen Golf è poi fuggito: solo in un secondo momento è stato bloccato dagli uomini delle volanti del Polstrada di Roma.

Identificato per un uomo italiano di 51 anni ha opposto resistenza agli agenti della PolStrada ed è stato arrestato con le accuse di "omicidio stradale", "resistenza e lesioni a pubblico ufficiale". 

La vittima lascia la moglie e un giovane figlio di 25 anni. La notizia sta facendo il giro del paesino ciociaro e sta lasciando sgomenti tutti quanti lo conoscevano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sul Raccordo: operaio investito e ucciso da auto in corsa poi fuggita

RomaToday è in caricamento