Incidente Ostia, finisce contro auto in sosta e si ribalta. La Lega: "Parcheggi ciclabile fatti male"

Bordoni: "Gli effetti negativi della realizzazione della pista ciclabile continuano, con situazioni di pericolo per automobilisti e pedoni"

Foto Ansa / Valeri

Ha perso il controllo della sua Reanult Clio, ha urtato una Jeep colpendo due macchine in sosta sul Lungomare Caio Duilio, per poi ribaltarsi con la propria vettura. È quanto successo in un incidente ad Ostia, nella serata del 15 novembre. Ferita una ragazza portata, non in gravi condizioni, al Grassi di Ostia dal personale medico intervenuto. A ricostruire la dinamica dei fatti la Polizia Locale del X Gruppo Mare.

Su tutto il lungomare di Ostia, va ricordato, vige il limite di velocità di 30 km/h. Stando ai primi riscontri il conducente della Clio, sottoposto ai test di alcol e droga, non avrebbe distinto la corsia di marcia da quella dei parcheggi lineari della pista ciclabile usandola per commettere quello che, secondo i primi rilievi (sottolineiamo ancora) sarebbe stato un sorpasso azzardato in un tratto in cui non sarebbe consentito farlo. Una distrazione che avrebbe potuto avere conseguenze fatali. 

Il consigliere comunale della Lega Davide Bordoni, che a Ostia ha mosso i primi passi della sua carriera politica, punta però il dito sulla gestione dei parcheggi dopo la realizzazione della pista ciclabile: "Tra le possibili cause dell'incidente, ancora in corso di accertamento, non sarebbe da escludere la possibilità che, con l'illuminazione poco funzionante in quel tratto, il guidatore abbia confuso il parcheggio lineare, ricavato per far posto alla ciclabile, per una corsia di marcia. Un errore fatale determinato anche dal progetto, secondo noi sbagliato, della nuova pista ciclabile".

"Gli effetti negativi della realizzazione della pista ciclabile continuano, oltre all'aumento del traffico sul lungomare causato dal restringimento della carreggiata e all'eliminazione di molti parcheggi, con situazioni di pericolo per automobilisti e pedoni. - ha quindi continuato Bordoni - Pensata male e realizzata peggio questi sono i risultati. La giunta Raggi sta diventando maestra nel complicare la vita ai romani sempre più esposti a rischi di ogni genere".

"Siamo molto arrabbiati e dispiaciuti. Leggiamo questa notizia con apprensione, sperando che le persone coinvolte nell’incidente non siano gravi. - sottolinea l'esponente di Fratelli d'Italia Mariacristina Masi - Abbiamo tanto insistito perché si affrontasse il problema della sicurezza sul lungomare, dopo l'introduzione della pista ciclabile e dei parcheggi al centro della strada, senza essere ascoltati, anzi addirittura additati di fare polemiche strumentali nel corso della Commissione tenuta in Campidoglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento