menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

L'incidente stradale è avvenuto sulla carreggiata interna dell'A90. Accertamenti della Polizia Stradale

Stava attraversando il Grande Raccordo Anulare di Roma quando è stato investito ed ucciso da un'auto. L'incidente stradale nella prima serata di venerdì 14 febbraio, a perdere la vita un uomo di 53 anni. 

Le prime chiamate alla polizia hanno cominciato ad arrivare al centralino del 112 partire dalle 20:00 quando diversi automobilisti hanno segnalato la presenza di "un uomo che cammina a piedi sul Grande Raccordo Anulare".

Decine le telefonate che segnalavano la presenza di una persona a piedi sia sulla carreggiata interna che su quella esterna dell'A90, con l'uomo visto anche attraversare pericolosamente le corsie dove sfrecciavano le auto. 

Ricevuta la segnalazione sul posto sono quindi arrivate le pattuglie della Polizia Stradale a cui è poi arrivata l'allerta del 118 di una persona investita, trovata all'altezza del chilometro 67,500 della carreggiata interna, a circa un chilometro di distanza dall'uscita 1 della via Aurelia. Vicino a lui una Fiat Panda condotta da un uomo italiano di 50 anni. 

Sotto choc l'automobilista fermatosi a prestare i primi soccorsi, il 50enne ha poi spiegato agli agenti della Sottosezione Settebagni della PolStrada, sul posto assieme al dirigente, di essersi trovato davanti l'uomo che cercava di attraversare il Raccordo Anulare e di non essere riuscito ad evitare l'impatto. 

L'uomo è stato poi identificato in Apau Kwaku, cittadino del Senegal di 53 anni. 

Da accertare con esattezza la dinamica dell'incidente stradale. Gli agenti della PolStrada di Roma dopo aver svolto i rilievi scientifici ed ascoltato le parole dell'automobilista, stanno terminando gli accertamenti anche mediante la visione delle immagini di videosorveglianza dell'A90

Articolo aggiornato con il nome della vittima alle ore 19:00 del 15 febbraio 2020. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento