Travolto e ucciso da un suv ad Ostia, si costituisce il pirata della strada

Ritrovata l’auto incidentata l’uomo, un 41enne, si è presentato al commissariato Lido

La polizia sul luogo dell'investimento mortale (foto Ansa/Emanuele Valeri)

Si è costituito il pirata della strada che lunedì pomeriggio ha investito ed ucciso un pedone ad Ostia per poi darsi alla fuga a bordo del proprio suv. Quarantuno anni, l’uomo non si era fermato a prestare i soccorsi dopo aver travolto ed ucciso un uomo in corso Regina Maria Pia. Senza documenti la vittima non è stata ancora identificata.

L'incidente

L’incidente stradale è avvenuto intorno alle 18:20 circa di lunedì 9 novembre a pochi metri dalla chiesa di Regina Pacis e la sede del X Municipio, tra Corso Regina Maria Pia e via Angelo Celli. Qui il conducente di una Bmw X6, dopo aver investito il pedone si è dato alla fuga senza prestare i primi soccorsi. 

Sul posto, allertati, sono quindi intervenuti gli agenti della polizia locale di Roma Capitale con il Gruppo X Mare, per i rilievi scientifici, una volante della polizia di Stato e il personale medico del 118 che hanno tentato di rianimare l'uomo per circa mezz'ora. Tentativi, purtroppo, vani: la vittima è morta poco dopo sul posto. 

Le ricerche

Cominciate le ricerche del pirata della strada è stata poi una volante della polizia ha trovare poco dopo su via Tagaste il Bmw X6 con ancora i segni dell’incidente. Il suv aveva infatti un vetro e lo specchietto laterale rotti, ed i segni di una botta sulla fiancata. Intestata ad un uomo, poi risultato essere il padre dell’uomo alla guida, i poliziotti si sono quindi recati nella sua abitazione.

Il pirata in caserma

Oramai alle strette il conducente del Bmw si è quindi presentato con il proprio avvocato prima nella caserma dei carabinieri di Ostia e, successivamente al Distretto di Polizia di via De Zerbi dove ha ammesso le proprie responsabilità. Identificato in un romano di 41 anni residente ad Ostia, l’uomo è stato sottoposto ai test alcolemici e tossicologici di rito che hanno dato esito negativo per poi essere denunciato per omicidio stradale ed omissione di soccorso. 

Vittima non identificata

Ancora non identificato il pedone morto dopo essere stato investito dal Suv. Senza documenti la salma è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con gli agenti della Polizia Locale che stanno proseguendo gli accertamenti per dare un nome alla vittima.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento