Lunedì, 2 Agosto 2021
Incidenti stradali

Con l'auto contro palo della luce: Nicholas muore dopo una settimana di agonia. Il cordoglio della Roma su twitter

Nicholas Kanda, che studiava alla De Haagse Hogeschool di Amsterdam, faceva spesso ritorno nella Capitale per seguire da vicino la "sua" Roma

Non ce l'ha fatta dopo aver lottato tra la vita e la morte per una settimana. Nicholas Kandathiparambil, 21enne di origine indiana nato in Italia, è l'ultima vittima delle strade di Roma.

A dare l'annuncio del suo decesso, nella giornata del 10 febbraio, è stata la famiglia del giovane che ha contattato attraverso i canali social la As Roma, la squadra del cuore di Nicholas.

La società di Trigoria, prima attaverso un video messaggio di Gianluca Mancini e poi con un post, aveva cercato di sostenere Nicholas nella battaglia. Ieri, purtroppo, la tragica notizia, con un post in lingue inglese che rendeva omaggio al giovane tifoso scomparso.

 Nicholas Kanda-3

L'incidente a Terme di Caracalla

La notizia dell'incidente, seppur grave, non era stata resa nota. RomaToday nel corso della giornata ha provato a ricostruire quanto accaduto raccogliendo testimonianze e fonti ufficiali. Nicholas Kanda, così lo chiamavano tutti, alle 3:30 del 2 febbraio ha perso il controllo della sua Lancia Y in viale Terme di Caracalla, poco dopo piazzale Numa Pompilio in direzione di via Cristoforo Colombo. 

Il ragazzo, come ricostruito dagli agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale che indagano sul sinistro, ha finito la marcia contro un palo Acea. Incastrato tra le lamiere dell'auto, sul posto sono quindi arrivati anche i Vigili del Fuoco che, in gravi condizioni, lo hanno estratto e consegnato al personale medico del 118. 

Immediata la corsa all'ospedale San Giovanni Addolorata, prima in codice rosso diventato successivamente una prognosi riservata vista la situazione clinica. 

La pattuglia del I Gruppo intervenuta, subito dopo l'impatto, aveva anche proceduto ai rilevi scientifici del caso. Come da prassi in questi casi, le indagini per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente divenuto ieri mortale, continueranno. 

Chi era Nicholas Kanda, il tifoso della Roma morto

Nicholas Kanda, che studiava alla De Haagse Hogeschool di Amsterdam, faceva spesso ritorno nella Capitale per seguire da vicino la "sua" Roma. Tante sono le immagini che lo ritraggono in curva. Diffusa la notizia, in molti sui social hanno commentato, esprimendo il loro cordoglio. 

"Mi mancherà non averti al mio fianco. Ma tu continui a vivere attraverso i ricordi di tutte le persone che hai toccato durante tutta la tua vita e che hai unito negli ultimi giorni. Sarai sempre ricordato", scrive Jerry. 

"Ci mancherai profondamente. Negli ultimi giorni sei stato nella nostra mente e nelle nostre preghiere ogni secondo. Te ne sei andato ma vivi nei nostri cuori", aggiunge Vinitha.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto contro palo della luce: Nicholas muore dopo una settimana di agonia. Il cordoglio della Roma su twitter

RomaToday è in caricamento