rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Incidenti stradali Via Tancredi Chiaraluce

Incidente a Ostia: muore atleta delle Fiamme Gialle siciliano

Il centauro è un 29enne deceduto dopo essere stato ricoverato in prognosi riservata al San Camillo. L'uscita di strada in via Tancredi Chiaraluce, altezza del Ponte di Tor Boacciana

Ha perso il controllo della sua moto terminando la propria corsa contro un muro. Il grave incidente questa notte ad Ostia Lido, dove Giuseppe Amico, finanziere di 29 anni originario di Agrigento è morto dopo essere stato ricoverato in prognosi riservata in seguito ad un'uscita di strada. Il sinistro poco dopo le 2 della notte del 10 ottobre mentre la moto del giovane viaggiava in via Tancredi Chiaraluce. La caduta all'incrocio con la curva di via del Ponte di Tor Bocciana.

MORTO IN OSPEDALE - Sul posto sono intervenuti gli agenti del X Gruppo Mare della Polizia Locale di Roma Capitale diretti dal comandante Angelo Moretti ed i sanitari del 118. Ancora incerta la dinamica, dai primi rilievi sembrerebbe che il centauro del 1984 abbia perso il controllo della moto non riuscendo a prendere nel modo giusto la curva all'incrocio tra via Chiaraluce e via Ponte di Tor Boacciana. Ricoverato in codice rosso all'ospedale Grassi di Ostia l'uomo è stato poi trasportato al San Camillo di Roma dove è morto in seguito.

DONATI GLI ORGANI - Nel tardo pomeriggio della stessa giornata i medici, dopo aver dovuto constatarne la morte,hanno eseguito le operazione di espianto degli organi, permettendo così a 6 persone che ne avevano bisogno di poter ricevere questo suo ultimo atto di generosità. Giuseppe Amico era un poliziotto originario di Agrigento residente a Roma, dove era atleta per il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Ostia: muore atleta delle Fiamme Gialle siciliano

RomaToday è in caricamento