Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti stradali Prati / Lungotevere delle Armi

Incidente Lungotevere: con la moto contro un albero, muore Andrea Pesciarelli del Tg5

Era il notista politico del Tg5. L'incidente nella notte sul Lungotevere delle Armi. Il cordoglio di Schifani e di tutti i giornalisti dell'associazione stampa Parlamentare

Andrea Pesciarelli

Il giornalista del Tg5, Andrea Pesciarelli, è morto questa notte a Roma in un incidente stradale. Il 47enne notista politico del Tg dell'ammiraglia Mediaset si trovava a bordo della sua moto quando, per cause da accertare, ha perso il controllo finendo contro un albero sul Lungotevere delle Armi, in zona Prati. L'uomo è morto praticamente sul colpo.

Pesciarelli era molto conosciuto a Roma, oltre che per il suo lavoro di giornalista, anche per la sua fede calcistica. Era infatti un laziale doc e i suoi interventi sulla squadra biancoceleste sono sempre stati tra i più apprezzati.

Pesciarelli avrebbe compiuto 47 anni il prossimo 20 ottobre. Lascia moglie e due figli. La sua carriera si è svolta a lungo in Rai. Poi l'apprdo al Tg5 dove lo vollè un altro grande laziale, Clemente Mimun. Qui i suoi servizi più famosi. Qualche anno fa divenne popolare alle cronache perché in un fuorionda fu "beccato" a cantare "Meno male che Silvio c'è", durante il congresso del Pdl.

Immediate le reazioni. Il presidente del Senato, Renato Schifani, si è detto "profondamente scosso dalla notizia". "Giornalista di punta del TG5 - prosegue Schifani - ne ricordo la serietà e la dedizione con le quali ha sempre svolto la sua professione e le doti di profonda umanità e simpatia. Ai familiari, al direttore Clemente Mimun e ai colleghi tutti va il mio pensiero di commossa vicinanza e solidarietà".

I giornalisti dell'Associazione Stampa Parlamentare affermano in una nota: "Rimarrà sempre in tutti noi il ricordo del suo tratto umano, della sua simpatia e della sua professionalità".

"Il Tg5 - ha scritto nel suo messaggio di cordoglio Mimun - piange un collega bravo e competente,un uomo leale e per bene, naturalmente portato al sorriso e alla battuta, con la vocazione naturale a fare gruppo, capace di sdrammatizzare ogni situazione,ma allo stesso tempo sempre pronto ad impegnarsi con grande rigore e serieta' in qualunque servizio gli venisse affidato. Io, noi, perdiamo un grande amico,di quelli con la a maiuscola. Andrea restera' sempre nei nostri cuori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente Lungotevere: con la moto contro un albero, muore Andrea Pesciarelli del Tg5

RomaToday è in caricamento