menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via del Foro Italico chiusa per i rilievi del sinistro

Via del Foro Italico chiusa per i rilievi del sinistro

Tangenziale e raccordo, due incidenti mortali in poche ore: giovedì pomeriggio di sangue a Roma

I due incidenti stradali su via del Foro Italico e sul Grande Raccordo Anulare. A perdere la vita un 33enne ed una donna di 49 anni

Un uomo di 33 anni ed una donna di 49. Sono le ultime due vittime della strada a Roma, entrambi morti in seguito a due incidenti stradali che non gli hanno lasciato scampo. Un tragico giovedì iniziato nella tarda mattinata su via del Foro Italico, quando Raffaele Smaldone, un capitano dell'Esercito Italiano, è caduto dalla moto che stava conducendo mentre percorreva la 'tangenziale' in direzione stadio Olimpico per poi perdere la vita dopo una corsa disperata in ospedale. 

Poche ore dopo un secondo sinistro con esito mortale, questa volta sul Grande Raccordo Anulare. Ad avere la peggio una donna di 49 anni, Iolanda S.A. morta sul colpo dopo che la Smart che stava conducendo ha impattato un furgone all'altezza dello svincolo Gregna Sant'Andrea.

Raffaele Smaldone morto in via del Foro Italico 

Due incidenti con esito mortale per cui sono ancora in corso gli accertamenti al fine di ricostruirne l'esatta dinamica. Per quanto concerne il sinistro in cui ha perso la vita Raffaele Smaldone, capitano dell'Esercito Italiano nato a Bari ed in servizio a Viterbo, non ci sarebbero al momento testimoni. Secondo una prima ricostruzione degli agenti del II Gruppo Parioli, l'ufficiale dell'Esercito stava percorrendo la cosiddeta "Olimpica" in sella alla sua moto, una Yamaha MT 850, all'altezza dello svincolo della via Salaria avrebbe perso il controllo del potente mezzo a due ruote per poi essere sbalzato sull'asfalto. 

In condizioni gravissime, il personale medico del 118 dopo aver provato a rianimarlo lo ha trasportato in condizioni critiche all'ospedale Sandro Pertini, dove è poi deceduto a causa delle gravi ferite riportate nel sinistro. Aavvenuto in pieno giorno, alle 12:00,  i caschi bianchi che al fine di effettuare i rilievi hanno prediposto la chisura del tratto di via del Foro Italico poi riaperto intorno alle 17:00. Inevitabili le ripercussioni alla viabilità nel quadrante della città dove è avvenuto il sinistro, dove si sono formate lunghe code sia in entrambi i sensi di marcia della Tangenziale, che sulla vicina via Salaria, con traffico intenso arrivato sono alla zona dei Prati Fiscali.

Incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare

Nel momento in cui i caschi bianchi della polizia locale stavano riaprendo via del Foro Italico un secondo incidente con esito mortale, sul Grande Raccordo Anulare. A perdere la vita nel sinistro, avvenuto sulla corsia di marcia lenta della carreggiata interna dell'A90, all'altezza dello svincolo Gregna Sant'Andrea, Iolanda S.A., una 49enne romana. 

Un tamponamento, secondo quanto ricostruito dagli agenti della sottosezione Settebagni della Polizia Stradale di Roma, con la Smart condotta dalla vittima che ha colpito da dietro un furgone Fiat Ducato. Un impatto violento che non ha lasciato scampo alle 49enne romana, per cui i soccorritori nulla hanno potuto. Anche in questo caso per consentire i rilievi scientifici è stato necessario chiudere temporaneamente la corsia di marcia lenta del GRA all'altezza del chilometro 43+300. Inevitabili anche in questo caso le ripercussioni alla viabilità con traffico rallentato in entrambe le carreggiate del Raccordo. La strada è stata poi riaperta intorno alle 20:00. 

Un giovedì di sangue, dove nel volgere di poche ore hanno perso la vita due persone. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento