Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

Lo scontro tra un'auto e una moto ha provocato due morti. Fatale l'impatto. La polizia stradale accerterà l'esatta dinamica dei fatti

Incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare di Roma dove due giovani di 27 e 20 anni hanno perso la vita. I fatti alle prime ore di domenica 15 settembre, all'altezza del km 21+700, a Settebagni. Nel sinistro mortale sono rimaste coinvolte un'auto e una moto.

A causa dello scontro il conducente dell'auto, F.C., questa le iniziali dal 20enne di Zagarolo, e il conducente della moto, H.K.L. un 27enne polacco e residente a Roma, sono morti sul colpo. Sul posto operatori del 118, polizia stradale e squadre Anas impegnate nella gestione della viabilità.

Per permettere i rilievi scientifici il traffico è stato deviato in complanare in corrispondenza del km 20. Saranno ora gli agenti della PolStrada di Settebagni a far luce sulla dinamica del sinistro. Le due vittime del Raccordo Anulare fanno salire a 102 il numero dei morti sulle strade di Roma e provincia. 

Gli ultimi, in ordine di tempo, Daniele Calcatelli, il ragazzo di 26 morto in un incidente stradale la serata del 12 settembre, alle 22:55 circa, in via Casilina, all'altezza del civico 1830. Prima di lui Fabio Scopelliti morto sulla Tangenziale est, e Fiorella Rossi che ha perso la vita dopo essere stata investita da un'auto al Collatino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento