Luglio di sangue sulle strade di Roma: sette morti in 12 giorni

L'ultima vittima un uomo di 38 anni, l'incidente mortale è avvenuto a Boccea. Il numero di incidenti stradali mortali, nel 2019, è salito a 75

Sette morti in 12 giorni. Luglio è un mese drammatico. Tante sono le vittime sulle strade di Roma, in un bilancio amaro che conta 75 persone decedute in questo 2019, quasi undici al mese. L'ultimo a perdere la vita è stato Costel Borsu che il prossimo ottobre avrebbe compiuto 38 anni. 

Intorno alle 23 di venerdì 12 luglio, stava percorrendo la strada quando, all'altezza di via Vernante, ha perso il controllo della sua Honda Rc. Per lui non c'è stato nulla da fare.

"I dati non ci sorprendono affatto in quanto, anche per quest’anno, al termine di giugno abbiamo rilevato oltre 15000 incidenti quindi perfettamente in media coi 30000 all'anno del triennio precedente. - commenta a RomaToday Stefano Giannini,  segretario romano del sindacato Sulpl - Le iniziative messe in campo per fronteggiare questa silente guerra civile sono come un brodino per chi cura una malattia che necessita invece di interventi più pesanti".

"Si deve essere più incisivi a cominciare dal sottrarre spazi alle automobili private in modo costante e rapido. - aggiunge il sindacalista - Le città Europee hanno capito che sono fatte per i pedoni e non per gli oceani di lamiere. Roma quando lo capirà che sta morendo di traffico?".

Nel frattempo i numeri salgono vertinosamente. Solamente giovedì, Angiolina Principessa è morta investita da un camion in piazzale Appio, a pochi metri dal cantiere della Metro C.

Lo scorso 6 luglio ha perso la vita Ahmed Abouhekal Abdelmoneam mentre attraversava la strada sulla via Salaria.  Lo stesso giorno è toccato a Stefano Branco, 25 anni: è stato sbalzato fuori dal tettino della Smart nella quale si trovava mentre viaggiava sulla carreggiata esterna del Grande Raccordo Anulare.

incidente mortale piazzale Appio-3

Domenica 7 luglio Marta Di Febo, infermiera 40enne, è morta dopo essere caduta dallo scooter che stava guidando sulla Nuova Circonvallazione Interna.

Nell'arco della stessa mattinata un secondo mortale. A perdere la vita a bordo della propria moto Yamaha XT 500 Roberto Tagliaferri. Fatale per il centauro l'impatto fra la propria moto ed un una Fiat Punto avvenuto su viale Ettore Romagnoli a Talenti

Ad inizio luglio il giovane Marco Toscano, fisioterapista residente a Settecamini, è deceduto sulla via Tiburtina. Prima di lui ha perso la vita anche Sergio Sinistri, 57enne residente a Piana del Sole deceduto dopo che lo scooterone che conduceva ha impattato con un Peugeot Expert.

Una scia di sangue ancora più pesante se si torna alla memoria della tragedia che ha coinvolto un operaio è morto schiacciato sulla A12. L'incidente, avvenuto in un'area di cantiere gestito dalla ditta esterna AVR regolarmente delimitata e segnalata, ha coinvolto quattro addetti: tre sono rimasti feriti e trasportati all'ospedale San Paolo di Civitavecchia, mentre un quarto ha perso la vita. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento