rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Incidenti stradali Anzio / Cavalcavia Lavinio

Sbalzati dal T-Max dopo frontale con un'auto: morta 28enne, grave il fidanzato

Silvia Cera è deceduta all'ospedale San Camillo dove era stata elitrasportata d'urgenza. Nello scontro coinvolta una terza vettura, il conducente dello scooter all'Aurelia Hospital in prognosi riservata

E' morta all'ospedale San Camillo di Roma Silvia Cera, la 28enne di Nettuno, rimasta gravemente ferita in seguito ad un incidente stradale. Lo scontro nella zona Lavinio, ad Anzio, Comune del litorale sud laziale. Ad impattare violentemente lo scooter T-Max con a bordo la vittima ed il fidanzato, un cittadino romeno di 28 anni, ed una Volkswagen Golf. Nel corso della carambola è rimasta coinvolta anche una seconda vettura, una Ford Fiesta. L'incidente stradale nella notte del 17 luglio, la giovane fisioterapista nettunense è deceduta nella tarda mattinata di ieri al nosocomio di circonvallazione Gianicolense. 

Incidente al cavalcavia Lavinio

Ancora da accertare la dinamica dell'incidente mortale, sulla quale stanno terminando i rilievi i carabinieri della Stazione di Lavinio e quelli della Compagnia di Anzio intervenuti sul posto. L'incidente stradale si è verificato fra via Goldoni e viale della Fonderia, sul cavalcavia Lavinio, nel quartiere Zodiaco. Secondo una prima ricostruzione lo scooter T-Max Yamaha condotto dal 28enne avrebbe impattato frontalmete con una vettura che procedeva in senso opposto. Violento lo scontro con i due 28enni sbalzati dalla sella dello 'scooterone' e rovinati in terra.

Morta Silvia Cera

Gravi entrambi, Silvia Cera è stata affidata alle cure dell'eliambulanza. Trasportata al San Camillo è morta ieri mattina. Il conducente del mezzo a due ruote è stato trasportato con fratture multiple all'Aurelia Hospital in prognosi riservata. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbalzati dal T-Max dopo frontale con un'auto: morta 28enne, grave il fidanzato

RomaToday è in caricamento