menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Investita e uccisa a Selva Candida: 26enne positivo a cannabis e cocaina

La polizia locale che indaga, ha confermato la positività alle sostanze stupefacenti del ragazzo. Ora la sua posizione si aggrava

Positivo ai cannabinoidi e alla cocaina. Si aggrava la posizione del 26enne alla guida di una Mercedes A 180 che, la sera del 28 settembre, ha investito e ucciso una donna di 56 anni, morta sul colpo in via della Selva Nera, a Selva Candida, a Roma.

La posizione del ragazzo, indagato a piede libero con l'accusa di omicidio stradale, è ora al vaglio della Procura di Roma. A redigere gli atti dell'incidente mortale, il Gruppo Montemario della polizia locale di Roma Capitale.

Secondo quanto ricostruito dai vigili, il 26enne si è fermato a prestare i primi soccorsi chiamando il Numero Unico per le Emergenze subito dopo l'impatto, rivelatosi poi fatale per la 56enne, all'altezza dell'angolo con via della Riserva Grande e l'intersezione con via Ines Bedeschi.

Il giovane conducente della Mercedes, successivamente portato all'ospedale Sant'Andrea per gli accertamenti di rito, è quindi risultato positivo a cannabis e cocaina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento