Incidenti stradali

Incidente sul Raccordo: morta sulla moto guidata dal compagno. Aveva appena festeggiato il compleanno

La vittima, una donna di Roma di 45 anni, è morta sul colpo. Il compagno è stato portato in ospedale in stato di choc

Una tragedia sulle strade di Roma. L'ennesima di questo 2021 che, con le riapertura, ha visto il numero di morti per incidente crescere di nuovo. Domenica pomeriggio, sulla carreggiata esterna del Grande Raccordo Anulare, Iole Boncoraglio di 45 anni ha perso la vita mentre era in sella alla moto guidata dal suo compagno. 

Iole Boncoraglio solamente il giorno prima aveva festeggiato il compleanno. Secondo quanto si apprende stava tornando da una scampagnata con il fidanzato quando è avvenuta la tragedia, intorno alle 15, all'altezza dell'uscita per via della Pisana.

Iole Boncoraglio, che indossava il casco, infatti è stata disarcionata dal due ruote senza che il veicolo venisse a contatto con un'altra vettura. Non solo: stando ai primi esami tecnici della polizia stradale di Settebagni accorsa sul posto, non sarebbero emersi segni evidenti di frenata, né di ammaccature sulla moto. Insomma, l'ipotesi di una manovra azzardata al momento - seppur non scartata - appare remota. 

Chi indaga per ricostruire cosa sia esattamente successo, quindi, non esclude che la donna - seduta come passeggera e non alla guida della moto come emerso in un primo momento - possa aver avuto un malore. Un fatto, questo, che potrebbe emergere dall'autopsia con la salma affidata all'Autorità Giudiziaria e portata al Verano. Il compagno della 45enne, portato al San Giovanni in stato di choc, non è rimasto ferito e gli esiti degli esami su possibili assunzioni di alcol o droghe, hanno dato esito negativo. 

La notizia della morte di Iole Boncoraglio si è diffusa solamente nella giornata di oggi. A Santa Marinella e Civitavecchia dove era molto conosciuta, in molti hanno espresso il proprio cordoglio, anche il sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei: "Ho saputo della improvvisa scomparsa di una giovane donna santamarinellese. Una persona perbene, dedita al volontariato, mamma di due piccoli e membro di una grande famiglia fatta di gente onesta, lavoratori e persone solidali e stimate da tutti. Li abbraccio a nome di tutta la città perchè il vuoto lasciato è incolmabile. Condoglianze dal cuore".

"Il tuo sorriso e i tuoi abbracci li porterò sempre con me", scrive Simona. "Vola alto come solo tu sai fare amica mia", la ricorda Eva. Barbara anche è in lutto: "Amica mia sempre presente ad ascoltare tutti i miei sfoghi e pronta a consolarmi, mi mancherai tantissimo".

Aggiornato con il nome della vittima alle 17 del 7 giugno
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sul Raccordo: morta sulla moto guidata dal compagno. Aveva appena festeggiato il compleanno

RomaToday è in caricamento