L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

La 28enne era residente all'Eur. La tragedia alle prime luci dell'alba sulla complanare di via Cristoforo Colombo

Aveva solamente 28 anni compiuti lo scorso mese di agosto Claudia Oliva, la ragazza romana morta in seguito ad un incidente stradale avvenuto all'alba di sabato 21 settembre. Residente nella zona dell'Eur la giovane aveva passato la serata con il fidanzato ad Ostia ma il suo viaggio per ritornare a casa si è interrotto tragicamente in un fosso nella zona di Mezzocammino, dove è stata poi ritrovata la Fiat 500 con all'interno il corpo privo di vita di Claudia Oliva. 

La giovane era al telefono col fidanzato quando la linea si è interrotta bruscamente. Da lì l'allarme del giovane al 112 e l'inizio delle ricerche andate avanti diverso tempo. A permettere ai soccorritori di trovate l'auto con dentro la giovane senza vita il segnale Gps del suo cellulare, che ha poi indicato il punto esatto in cui era finita la vettura. 

La Fiat 500 della 28enne è stata ritrovata dagli agenti della Polizia Locale, intorno alle 4:00,  in un fosso adiacente la complanare della via Cristoforo Colombo, direzione Centro altezza via Brandini, poco prima dello svincolo del Grande Raccordo Anulare.  

La ragazza avrebbe perso il controllo del mezzo finendo nel fosso in un punto che, oltreché ad essere poco visibile dalla strada, ha reso difficoltose le operazioni di soccorso ed il successivo recupero dell'auto. Nel sinistro non sembrerebbero essere rimasti coinvolti altri veicoli. 

Con la tragedia di Claudia Oliva salgono a 105 le vittime della strada a Roma in questi primi nove mesi del 2019. Prima della 28enne era stata la volta di Cosmo Di Giuseppe, 66enne morto in ospedale dopo essere rimasto gravemente ferito in seguito ad un incidente che coinvolse la sua bici ed un'auto nella zona di Prima Porta.

Ancora prima a perdere la vita erano stati due giovani, Christian Franciosi, 23 anni, e Krystian Hojszyk, 27enne nato in Polonia ma residente a Roma, deceduti dopo che l'auto e la moto che stavano guidando si sono scontrare violentemente sul Grande Raccordo Anulare.

Prima di loro l'amaro bollettino aveva riguardato Daniele Calcatelli, morto a 26 anni in un incidente stradale la serata del 12 settembre in via Casilina, all'altezza del civico 1830. Prima di lui Fabio Scopelliti morto sulla Tangenziale est all'altezza di Ponte Lanciani. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento