Giovedì, 18 Luglio 2024
Incidenti stradali Tor Cervara

Due turiste investite e uccise da un'auto pirata

Si tratta di Jessy Dewildeman e Wibe Bijls. Dopo l'investimento l'uomo è scappato. Erano scese da un Ncc per soccorrere due automobilisti, La polizia stradale indaga

Sono morte sul colpo Jessy Dewildeman e Wibe Bijls, due turiste belghe di 24 e 26 anni appena arrivate a Roma. Originarie di Menen e impiegate nel settore della ristorazione, erano arrivate nella Capitale per trascorrere una vacanza, ma sono state uccise nella serata di sabato scorso da una persona alla guida di un'auto pirata. Una tragedia consumata sulla A/24 in direzione Roma, all'altezza di Tor Cervara.

Le due, secondo quanto si è appreso, erano scese dalla macchina - una vettura adibita a noleggio con conducente - per soccorrere alcune persone vittime di un incidente. In pochi istanti, però, sono state falciate e sono morte sul colpo. Inutili i soccorsi. Secondo quanto si è appreso, Jessy Dewildeman e Wibe Bijls erano scese insieme al conducente ncc che le stava accompagnando quando all'improvviso è sopraggiunto un altro veicolo che le ha colpite in pieno.

Per Jessy e Wibe non c'è stato nulla da fare. Nella carambola sono rimasti feriti anche due automobilisti che erano andati a sbattere nel precedente sinistro stradale. Sono stati ricoverati in codice rosso al Policlinico Umberto I. Non sarebbero in pericolo di vita. Sul posto la polizia stradale che indaga, con gli agenti che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'impatto acquisendo anche le immagini registrate dalle videocamere installate sull'auto ncc.

Domenica pomeriggio nel punto dell'incidente c'è stato un nuovo sopralluogo. Nella serata di ieri un sospettato è stato individuato e condotto in ufficio per accertamenti. La sua posizione è al vaglio. Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta della Procura.

Le due amiche in Belgio avevano frequentato la scuola alberghiera Rhizo Hotelschool di Kortrijk. Wibe era una chef, Jessy lavorava in sala. "Abbiamo appreso che una delle nostre dipendenti è morta in un incidente d’auto la scorsa notte. Tu, la donna sempre sorridente, amica di tutti", hanno scritto i loro datori di lavoro sulla propria pagina Facebook.

Tanti i messaggi sui social per entrambe. "La vita è così ingiusta. Non potevo credere a quello che ho sentito", scrive Tina. "Ci mancherete tantissimo", il post di Jene. Kelly, una ex collega, ricorda Wibe con diverse foto: "Non riuscivo a crederci quando l'ho letto. Ho ancora la pelle d'oca. Una ragazza educata, una collega/amica super simpatica e una ragazza con il cuore al posto giusto che c'era per tutti, giorno e notte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due turiste investite e uccise da un'auto pirata
RomaToday è in caricamento