menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente Nettunense, Fabrizio Compatangelo morto mentre andava al lavoro: il ricordo dei colleghi

In molti lo chiamavano Jimmy, e chi lo conosceva ricorda che "prima stava al confezionamento e poi al servizio tecnico di cui era diventato responsabile da quasi un mese"

"Un ragazzo eccezionale". Così i colleghi dell'azienda farmaceutica di Pomezia, ex Sigma-Tau, oggi Alfasigma stanno ricordando sui social Fabrizio Compatangelo, il 40enne morto in un incidente stradale sulla Nettunense. 

La tragedia si è verificata all'altezza del chilometro 23 all'alba del 23 aprile, e Anzio e Pomezia ora sono in lutto. Fabrizio Compatangelo, sposato con due figli, potrebbe aver avuto un malore prima dell'impatto fatale. 

"Un ragazzo gentile ed educato", lo ricordano i colleghi che aggiundono come "prima fosse al confezionamento, poi un mese fa era diventato responsabile del settore tecnico. Era benvoluto da tutti, sarà difficile dimenticarlo".

Nel gruppo dei colleghi su facebook qualcuno scrive che "tutto lo chiamavano Jimmy". "Era un ragazzo sempre sorridente, veramente una bella persona mi dispiace moltissimo". "Che tu possa volare nel cielo azzurro come i tuoi occhi limpidi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento