Martedì, 23 Luglio 2024
Incidenti stradali Castro Pretorio / Corso d'Italia

Chi era Fabio Grassini, il 44enne morto in un incidente su Corso Italia

Distrutti i parenti e gli amici della vittima. Sposato con una bimba di 5 anni, era sempre in prima fila nei soccorsi dopo terremoti e incendi

"Aveva sempre il sorriso, dedicava la sua vita per gli altri". Sono le parole di chi conosceva bene Fabio Grassini, l'uomo di 44 anni morto dopo un incidente stradale in Corso Italia. La tragedia ieri sera, intorno alle 19.30.

Portato in ospedale, il suo cuore ha smesso di battere poco dopo. Troppo gravi le lesioni riportate dopo aver perso il controllo del suo scooter Yamaha Sz6. Una dinamica ancora al vaglio degli agenti della polizia locale di Roma Capitale, che analizzeranno anche le condizioni dell'asfalto.

Chi era Fabio Grassini

Saputa la notizia in molti di sono stretti intorno alla famiglia. Fabio Grassini aveva una moglie e una bambina di 5 anni. Lavorava come nella Fit - Cisl settore trasporti, con un ruolo amministrativo e viveva nella zona di Bravetta. 

La sua vera vocazione era il volontariato. Nell'associazione nazionale carabinieri di Roma indossava quella che per lui era una vera e propria divisa da quando aveva 17 anni.

Una vita da volontario

"Sempre vicino alla famiglia e vicino al prossimo", come racconta Cristiano Bartolomei ex volontario oggi in forza al dipartimento di protezione civile di Roma capitale che lo conosceva bene: "Fabio è stato ovunque, ha fatto soccorsi dopo i terremoti in tutti Italia, faceva ricerca e soccorso con i droni, spegneva incendi e interventi su rischio idrogeologico. Una persona d'oro, sempre attento a fare il papà e il marito. Non voleva mai lasciare nessuno indietro".

Un video di Anc Roma Eur, con lui protagonista, racconta la vita del volontario. "Una descrizione perfetta", sottolinea Bartolomei. Grassini ha collaborato con la protezione civile comunale, regionale e anche italiana. "Era sempre in prima fila con l'associazione nazionale carabiniere. Sempre con il sorriso, a disposizione". 

Decine di messaggi

E i messaggi sono decine. Micaela del gruppo Anc di Trionfale lo ha voluto ricordare sui social: "Era uno di noi Fabio, un Volontario con la maiuscola un uomo buono e dedito alla nostra Istituzione. Alla famiglia, ai colleghi più stretti a tutti coloro che gli hanno voluto bene, giungano le nostre più sentite condoglianze. Ciao Fabio, che la terra ti sia lieve". Vicinanza anche dal gruppo Anc Roma ovest Cobra: "Fabio era un collega e amico per molti di noi. Ci mancherai Fabio Il nostro Nucleo si stringe al dolore di familiari e colleghi".

Messaggi che fanno il paio anche con quello del coordinamento Anc Secov Lazio e di Anc Toscana. Fabio Grassini è stata la quattro vittima sulle strade di Roma in tre giorni, che fanno salire l'amaro bilancio in tutta la provincia a 156 dall'inizio di questo 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi era Fabio Grassini, il 44enne morto in un incidente su Corso Italia
RomaToday è in caricamento