rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Incidenti stradali Montorio Romano

Enrik Vuka e Dante Cappai, Nerola e Montorio piangono i due giovani morti in un incidente stradale

I due giovani di 23 e 25 anni erano molto conosciuti a Nerola e Montorio Romano. Avevano 23 e 25 anni

Due comunità in lutto, due paesi sotto choc. C'è ancora incredulità a Nerola e Montorio Romano per la tragedia che ha portato alla morte di Dante Cappai ed Enrik Vuka, i due giovani di 23 e 25 anni deceduti la sera dell'Epifania in seguito ad un incidente stradale. Nato a Cagliari il primo ed a Tirana il secondo i due amici hanno perso la vita dopo che la vettura condotta dal 25enne ha impattato contro il muro di cinta del cimitero di Montorio Romano. 

Nato il 7 aprile del 1997 a Cagliari, Dante Cappai era cresciuto a Nerola, piccolo Comune di poco meno di 2000 abitanti e lavorava come autista di pullman turistici ed NCC per una società di trasporti e autonoleggio romana. Deceduto sul colpo, il 23enne sedeva come passeggero sulla Peugeot 206 condotta dall'amico Enrik Vuka, 25 anni compiuti lo scorso mese di ottobre. Nato in Albania ma trasferitosi da bambino a Montorio Romano, il giovane era un meccanico. Una tragedia che ha scosso le due piccole comunità della provincia nord di Roma, avvenuta mentre Enrik Vuka stava portando l'amico a casa a Nerola prima che scattasse il coprifuoco. 

Una dinamica tutta da chiarire, quella che ha portato all'incidente stradale nel quale hanno perso la vita i due giovani amici. Regolare la vettura (assicurazione e tassa di circolazione) terminata contro il muro di cinta del cimitero di Montorio Romano, per la quale l'Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro. L'incidente è avvenuto fuori dal centro abitato di Montorio Romano, in un tratto di strada rettilineo ed in discesa dove il cattivo tempo di questi giorni potrebbe aver contribuito a rendere la strada pericolosa. Una dinamica sulla quale stanno terminando gli accertamenti i carabinieri della stazione di Nerola. 

Traslate le due salme all'istituto di medicina legale de La Sapienza e nella camera mortuaria dell'ospedale Sant'Andrea, sarà ora l'autopsia disposta dal magistrato di turno a chiarire eventuali cause esterne che hanno portato Enrik Vuka a perdere il controllo della vettura. 

In attesa della data dei funerali le due comunità si sono strette attorno ad amici e familiari di Dante ed Enrik: "Il Sindaco, l'Amministrazione comunale e tutta la comunità di Nerola si stringono intorno alla famiglia Cappai. Non ci sono parole giuste in questo momento ma solo silenzio e preghiera". 

"Un profondo dolore ha colpito questa sera la nostra comunità - il cordoglio del Comune di Montorio Romano -  due giovani vite sono state spezzate in un terribile incidente  stradale. L' amministrazione  comunale esprime con immenso dolore le più sentite condoglianze e la sua vicinanza alle famiglie, agli amici e amiche di Dante ed Enrik". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrik Vuka e Dante Cappai, Nerola e Montorio piangono i due giovani morti in un incidente stradale

RomaToday è in caricamento