Incidente in viale dello Stadio Olimpico, morto Enrico Pati: lavorava nel mondo del cinema

La vittima è morta sul colpo dopo un incidente nella strada che collega Monte Mario al lungotevere.

Enrico Pati, 56 anni ancora da compiere, è morto in un incidente stradale nella mattinata di venerdì 30 agosto a Roma. L'impatto fatale è avvenuto in viale dello Stadio Olimpico, nel tratto di di strada che collega Monte Mario al lungotevere. Sul posto sono intervenuti gli agentu della Polizia Locale che hanno effettuato i rilievi per chiarire la dinamica dei fatti.

Enrico Pati era in sella al suo Honda Sh 300 quando si è scontrato con una donna, ferita in modo grave e ricoverata in codice rosso al policlinico Gemelli, che guidava un Honda Forza

Secondo la ricostruzione della Polizia Locale Enrico Pati avrebbe perso il controllo del suo scooter finendo contro un palo della luce a bordo strada: il motorino è quindi finito al centro della carreggiata e ha colpito l'altra scooterista, facendola cadere rovinosamente. 

Il bilancio delle vittime della strada nel 2019 sale a 91. E sempre venerdì, ad Ostia, un incidente frontale tra un'auto e uno scooter ha causato il ferimento di tre persone di cui due in modo grave.

Nato a Roma, Enrico Pati era residente nel quartiere di Talenti e lavorava nel mondo del cinema. Attualmente, infatti, ricopriva il ruolo di responsabile amministrativo in una casa di produzione impegnata proprio nel campo cinematografico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento