menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domenico Proto morto investito sulle strisce, Appio in lutto: protesta dei residenti per la sicurezza stradale

Domenica pomeriggio i residenti si sono radunati a piazza Epiro per chiedere la messa in sicurezza della strada

L'Appio Latino è in lutto. In tanti conoscevano Domenico Proto, per tutti Mimmo il tabaccaio, morto dopo tre giorni di agonia a dopo essere stato investito da una Smart giovedì sera a piazza Epiro. Tra sabato e domenica, appena si è diffusa la notizia nel quartiere, tanti sono stati i messaggi in ricordo del 46enne. 

Sui social e davanti la tabaccheria di Mimmo è stato un continuo di momenti toccanti. C'era chi passava davanti la serranda abbassata facendosi il segno della croce, chi invece lasciava un primo fiore

E poi i messaggi sui gruppi Facebook. "C'era lui con il suo sorriso e la sua educazione, ogni volta che entravo. Davvero da ammirare", scrive Flavia F.. E ancora: "Ti ho visto giovedì e abbiamo scherzato insieme rimarrai sempre nel mio cuore", Giuseppe B.

"Ora sarai al fianco di tua mamma", scrivono in tanti. Mamma di Domenico Proto che era venuta a mancare da poco e alla quale l'uomo, come testimonia il suo profilo appariva molto legato. "La vita di una bella persona è stata cancellata in un attimo. Una famiglia è caduta nella disperazione per una tragedia assurda", conclude Massimo R. 

domenico proto1-2

Un tam-tam che il Comitato Mura Latine ha incanalato, annunciando "l'ennesima protesta per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali". Nonostante il freddo gelido di San Valentino, un gruppo di residenti, si è infatti ritrovato in strada, a piazza Epiro proprio dove Domenico Proto è stato investito mentre stava attraversando sulle strisce. 

Aveva appena chiuso il suo negozio e stava tornando a casa, quando la Smart lo ha investito. E quelle strisce pedonali,  dannate, sono anche poco visibili, secondo i residenti - che protestano anche per la scarsa illuminazione della zona - perché sbiadite.

La polizia locale indaga per ricostruire la dinamica dell'incidente che, secondo qualche residente che abita in zona, sarebbe stato provocato anche dalla scarsa visibilità in quel punto della strada per le auto parcheggiate.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento