Bimba investita davanti l'asilo: sottoposta ad intervento chirurgico, lotta fra la vita e la morte

La prognosi della piccola resta ancora riservata. Le sue condizioni verrano valutate entro le 72 ore dall'operazione. Proseguono gli accertamenti da parte della Polizia Stradale

La bambina è stata sottoposta ad un delicato intervento all'ospedale Bambino Gesù

E' stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico all'ospedale Bambino Gesù dove ora lotta fra la vita e la morte. Resta riservata la prognosi della bambina di poco più di un anno travolta da un'auto mentre si trovata in un'area carrabile di un asilo nido di Velletri nella tarda mattinata di ieri. Ad investirla una giovane mamma 27enne, che stava portando la figlia piccola nella struttura che in questo agosto ospita anche un centro estivo. Una vera e propria tragedia, sulla quale stanno cercando di fare piena luce gli agenti della Polizia Stradale e la Procura, con il sostituto procuratore Giovanni Taglialatela al lavoro per accertare eventuali irregolarità nell'ambito della vicenda. 

Bambina di un anno investita davanti l'asilo 

Una dinamica da ricostruire nei dettagli, quella che ha portato all'investimento della bimba nata nel marzo del 2017. Resta infatti da comprendere il motivo per la quale la piccola si trovasse in un'area carrabile usata come spazio di manovra dai genitori che portano i loro figli all'asilo. In aperta campagna per accedere alla struttura bisogna percorrere via del Marco Finlandese, una strada secondaria larga due metri dalla quale si arriva da via di Vecchia Napoli. Al civico 5 si trova l'asilo, dove sussiste un'area giochi adiacente all'area carrabile dove la bimba è stata investita. 

Investita da un'auto nell'area carrabile 

Resta da comprendere il motivo per il quale la piccola di 14 mesi fosse fuori dal cancello dell'area ludica dove è stata poi investita dalla Bmw condotta dalla donna di 27 anni. Da quanto si apprende la bimba è stata travolta dalla vettura, con la donna che ha riferito agli investigatori di non essersi accorta della sua presenza. Una volta parcheggiata la macchina la giovane mamma è scesa dall'abitacolo ed ha visto la piccola riversa in terra in una pozza di sangue, con una grave ferita alla testa dovuta ad uno schicciamento cranico. 

Accertamenti sulla dinamica dell'investimento 

Quello che sembra un fatto è che la bambina possa essere sfuggita per quell'attimo fatale al controllo della maestra con la quale si doveva trovare nell'area giochi. Diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti, da quella che la bambina sia caduta da una aiuola a quella che il cancello che divide l'area carrabile all'area ludica fosse stato lasciato aperto quell'attimo fatale. Aspetti sui quali sarà l'Autorità Giudiziaria a fare luce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bambina operata al Bambino Gesù

Il resto è cronaca, la bambina, incosciente e con una copiosa perdita di sangue dalla testa, subito dopo l'investimento è stata trasportata all'ospedale di Velletri dalla stessa investitrice e dalla maestra. Dal nosocomio dei Castelli Romani è stata poi elitrasportata all'ospedale pediatrico Bambino Gesù dove i medici attendono 72 ore dall'intervento per poter dare una prima diagnosi sulle condizioni di salute della piccola, che lotta fra la vita e la morte in un letto d'ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento