Incidenti stradali Via Appia Nuova

Angela Arseni, si è costituito il pirata della strada che l'ha travolta e uccisa: ecco chi è

La confessione ai poliziotti del commissariato Vescovio. A spingerla ad ammettere le proprie responsabilità la mamma

Angela Arseni (foto profilo facebook)

E' una 40enne di Castel Gandolfo la conducente del suv pirata che lo scorso 6 aprile ha travolto e ucciso mentre attraversava sulle strisce pedonali la 46enne Angela Arseni. Ormai braccata dai carabinieri, la donna si è presentata negli uffici del commissariato Vescovio di polizia ed ha ammesso le proprie responsabilità dopo essere stata convinta dalla madre che vive nella zona del Quartiere Africano. 

La fuga

La donna, alla guida di una Dacia Duster nera, dopo aver travolto Angela Arseni ed un uomo di 32 anni mentre attraversavano le strisce pedonali sulla via Appia Nuova, si era allontanata non fermandosi a prestare i primi soccorsi e facendo perdere le proprie tracce.

Convinta dalla mamma

A distanza di poco più di 48 ore dal decesso di Angela Arseni, morta la mattina del 7 aprile dopo essere stata trasportata d'urgenza al Policlinico Tor Vergata, la chiusura del cerchio. La 40enne si è presentata negli uffici di polizia di piazza Vescovio, nel quartiere Africano. Nel quartiere vive la madre a cui aveva reso visita. Secondo quando si apprende sarebbe stata proprio la mamma a convincerla a costituirsi e ad ammettere le proprie responsabilità. La 40enne alla polizia ha dichiarato di non essersi resa conto dlla gravità della situazione. 

Il suv sequestrato e la denuncia

La donna ha indicato anche il Suv con cui ha investito e ucciso la Arseni, una Dacia Duster. La vettura è stata sottoposta a sequestro su disposizione dell'autorità giudiziaria. La donna è stata denunciata e dovrà ora rispondere di omicidio stradale colposo ed omissione di soccorso. 

L'incidente

Originaria della Calabria, Angela Arseni era residente a Santa Maria delle Mole, in viale della Repubblica, poco distante dall'incrocio con la via Appia Nuova dove è stata travolta ed uccisa mentre attraversava la strada con un uomo di 32 anni, rimasto gravemente ferito e poi trasportato d'urgenza all'ospedale San Giovanni Addolorata. 

Sulle tracce della pirata della strada c'erano i carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, che hanno eseguito le indagini assieme ai militari della stazione Santa Maria delle Mole e che erano vicini a dare un nome ed un volto al pirata della strada, che oramai braccata ha deciso di costitursi spontaneamente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Arseni, si è costituito il pirata della strada che l'ha travolta e uccisa: ecco chi è

RomaToday è in caricamento