rotate-mobile
Cronaca

Inchiesta vigili: il tribunale dice “no” alla scarcerazione

Dopo il 'no' del gip alla scarcerazione, anche il tribunale del riesame di Roma si è pronunciato negativamente sulla revoca della misura degli arresti domiciliari imposti

Nuovo no alla scarcerazione dei vigili implicati nell'inchiesta sulle presunte tangenti nel Municipio I. Dopo il 'no' del gip alla scarcerazione, anche il tribunale del riesame di Roma si è pronunciato negativamente sulla revoca della misura degli arresti domiciliari imposti al vigile urbano ed al geometra, detenuti insieme con l'altro vigile.

L'inchiesta è quella sui balzelli chiesti, per abusi edili, al titolare di una famosa enoteca di Trastevere ed ai proprietari di un appartamento. Al vaglio del collegio competente sulla legittimità delle misure restrittive erano finite solo due posizioni in quanto Valente non aveva fatto ricorso. Così come il gip Filippo Steidl, anche il tribunale del riesame ha ritenuto che non si siano attenuate le esigenze di custodia cautelare per gli indagati. Ai difensori di Vicari e Belmonte, per impugnare la decisione del riesame, non resta ora che la strada della Cassazione. (Fonte Ansa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta vigili: il tribunale dice “no” alla scarcerazione

RomaToday è in caricamento