Cronaca Marconi / Via Quirino Majorana

Carabinieri indagano su un incendio e scoprono un dormitorio abusivo per stranieri

Il rogo divampò lo scorso 5 settembre in un appartamento in via Quirino Majorana. Denunciati due uomini per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Avevano trasformato un appartamento affittato regolarmente in un dormitorio per cittadini stranieri. A scoprirlo i carabinieri della Stazione Roma Porta Portese nell'ambito delle indagini a seguito di un incendio divampato il 5 settembre scorso in una casa al 4° piano di un condominio di via Quirino Majorana, in zona Marconi. Per questo i militari dell'Arma hanno denunciato a piede libero 2 cittadini del Bangladesh di 36 e 42 anni, incensurati, con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Incendio appartamento via Quirino Majorana 

I militari hanno accertato che il proprietario dell’appartamento – un pensionato romano di 76 anni – aveva concesso in affitto l’appartamento in questione ai due cittadini stranieri, cuoco e lavapiatti di professione, i quali avevano pensato bene di “arrotondare” i loro stipendi creando un vero e proprio dormitorio per altri 16 connazionali.

Dormitorio per cittadini stranieri a Marconi

Agli alloggiati in sub-affitto veniva concesso il posto letto con uso della cucina e del bagno per 150 euro mensili a testa, per un ricavo complessivo di 2.400 euro a fronte del canone di locazione “ufficiale” concordato con il proprietario dell’appartamento – evidentemente all’oscuro di tutto - di 875 euro al mese.

Il rogo divampato dalla cucina dell'appartamento

All’epoca dei fatti, le fiamme, che come emerso dai successivi accertamenti divamparono dalla zona della cucina - andata quasi completamente distrutta - causarono danni al solo appartamento interessato e non ci furono né feriti né intossicati, grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco allertati tempestivamente dai Carabinieri.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri indagano su un incendio e scoprono un dormitorio abusivo per stranieri

RomaToday è in caricamento