Incendio Tmb Salario, chiuso un asilo: "Nessun allarme nube tossica, ma tenete chiuse le finestre"

Il presidente del III municipio, Giovanni Caudo: "Attenzione alle scuole che invitiamo anche a non far uscire i ragazzi in cortile"

L'incendio al Tmb Salario fa paura. Il III municipio è quello più in allarme, ma anche le altre zone di Roma manifestano preoccupazione. Il fumo è infatti visibile anche in centro. La Regione Lazio informa che "sono state attivate le strutture regionali e al momento l'Arpa è al lavoro per monitorare la qualità dell'aria". 

A provare a tranquillizare i cittadini ci pensa Giovanni Caudo, presidente del III municipio. Tramite la sua pagina facebook spiega che "un fumo denso si propaga nell'aria, al momento la nube si dirige lontana dalle case ma l'odore acre di bruciato si sente nelle diverse aree del municipio". Quindi i provvedimenti: "Per precauzione l'asilo a ridosso dell'impianto è chiuso. I vigili del fuoco ci hanno avvisato che non ci sono allarmi da nube tossica". 

Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo sulla zona

Gli inviti alla cittadinanza: "Per precauzione comunque invito la cittadinanza del Municipio a tenere le finestre chiuse con particolare attenzione alle scuole che invitiamo anche a non far uscire i ragazzi in cortile. Invito inoltre le persone che hanno difficoltà respiratorie ad evitare di uscire all'aria aperta nellle zone esterne e prossime all'impianto. C'è attiva una cabina di regia con vigili del fuoco, se ci sono nuove segnalazioni di allarmi vi avvertiremo per tempo".

Stessa raccomandazione da parte del Campidoglio, che in una nota spiega:  "Per ragioni precauzionali, in attesa dei dati delle misurazioni dell'aria da parte di Asl e Arpa Lazio, le raccomandazioni sono di chiudere le finestre laddove si percepisce odore, ma soprattutto evitare attività all'aria aperta ed evitare di consumare prodotti colti nell'area circostante all'incendio". 

Intorno alle 12 la Regione Lazio, con una nota, ha fatto il punto sulla situazione: "Le prime misurazioni effettuate da Arpa Lazio nelle tre centraline vicine al Tmb Salario non registrano valori fuori norma per quanto riguarda l’inquinamento dell’aria. Le tre centraline della rete fissa di monitoraggio più vicine all’impianto sono: Bufalotta, Villa Ada, Francia. I dati orari dei parametri di biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo e benzene risultano in linea con quelli misurati nelle giornate precedenti e al di sotto dei limiti di legge. Anche alla luce della prima analisi della direzione prevalente dei venti, sono stati analizzati i dati orari delle altre centraline potenzialmente interessate dal passaggio della nube".

"I dati orari dei parametri di biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo e benzene risultano in linea con quelli misurati nelle giornate precedenti e al di sotto dei limiti di legge. Per quanto riguarda il particolato (PM10) gli strumenti presenti eseguono misure giornaliere che saranno disponibili nella mattina di domani.  si legge - Nell’area interessata sono stati installati due campionatori: uno ad alto volume ed uno gravimetrico. Una volta effettuati i campionamenti, sarà possibile eseguire presso i laboratori dell’Agenzia le analisi dei microinquinanti (diossine, furani, PCB), del particolato (PM10) e dei metalli e Idrocarburi policiclici aromatici (IPA)".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento