Tivoli: brucia sterpaglie, l'incendio coinvolge il Cara. Arrestato 49enne

I militari hanno fermato un uomo e sottoposto agli arresti domiciliari. Testimoni lo avrebbero visto mentre appiccava il fuoco su via di Quintilio Varo. Le fiamme hanno coinvolto il Cara. Evacuato asilo e case

L'incendio di ieri 5 luglio ha messo in ginocchio gran parte del comune di Tivoli. Fiamme e fumo sulla via Tiburtina, con lingue di fuoco che hanno coinvolto 15 ettari di sterpaglia e un edificio di due piani, l'ex Clinica Villa Oliva adibito al centro Cara. Gli ospiti al momento dell'incendio della sterpaglia erano stati fatti allontanare per precauzione. Evacuati come i residenti di zona e i bambini di un vicino asilo

L'incendio scoppiato a Tivoli

Le fiamme, partite dallo sperone su cui è costruita parte del comune, in pochi attimi si sono allargate raggiungendo il centro di accoglienza ospitante 138 cittadini extracomunitari, un centro di revisioni per auto, varie abitazioni, il comando compagnia della Guardia di Finanza, una stazione di servizio IP, un vicino asilo e i tralicci dell’alta tensione.

Sul posto sono stati inviati mezzi di soccorso, i Vigili del Fuoco di Tivoli e Roma, intervenuti con le autopompe, a supporto delle squadre di terra, unitamente a  due elicotteri della Regione Lazio, coordinati dal DOS, che hanno effettuato 46 lanci, la protezione civile con i mezzi antincendio. Presenti anche i Carabinieri per le immediate indagini. 

IL VIDEO DELL'INCENDIO 

incendio tivoli-2

Fermato il presunto piromane

E proprio le ricerche lampo hanno dato subito i loro frutti. I Carabinieri di Tivoli, Marcellina e San Polo dei Cavalieri hanno arrestato un uomo di 49 anni già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, già sottoposto alla sorveglianza speciale, sarebbe stato visto da alcuni testimoni appiccare l'incendio in via Quintilio Varo. E così, dopo i riscontri del caso, alle 20:30 di ieri i Carabinieri lo hanno fermato con l'accusa di "incendio doloso". Il 49enne è ora agli arresti domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

unnamed (2)-3-30

Evacuato un asilo, distrutto il Cara

La macchina dei soccorsi, nel frattempo, ha funzionato bene e non ci sono stati feriti ma la conta dei danni è severa. Distrutto, comunque, il centro Cara. Gli ospitanti, alloggiati nella struttura, sono stati smistati dal Comune e dalla Prefettura presso a Lunghezza e Fonte Nuova. Al momento la struttura è stata dichiarata inagibile.

Evacuate anche alcune abitazioni e una scuola materna, dove 18 bambini di età compresa tra 3 e 4 anni e quattro insegnanti  sono stati prelevati dal personale del commissariato di Tivoli e trasportati all'interno dell'ufficio a bordo delle autovetture di servizio. I bambini, sono stati rifocillati e tranquillizzati dai poliziotti che si sono attivati per rintracciare i genitori a cui sono stati poi affidati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento