menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I trofei bruciati in seguito all'incendio

I trofei bruciati in seguito all'incendio

Incendio nella sede dell'Aniene Calcio: in fiamme trofei e documenti

Il presidente dell'Asd: "Il rogo appiccato in due stanze separate. Quello che l'Aniene Calcio rappresenta per tutti coloro che ne fanno parte, non lo potete incendiare"

"Un incendio doloso". Questo quanto pensa Attilio Nonni, presidente dell'Asd Aniene Calcio la cui sede a Tivoli è stata interessata da un rogo che ha riguardato la segreteria ed il magazzino della società che si allena al campo della Stella Mattutina in via Empolitana, nel Comune della provincia nord est della Capitale.

L'amara sorpresa lunedì mattina "alla riapertura della sede dopo il weekend - spiega a RomaToday il presidente Nonni -. Hanno dato fuoco alle stazne dove si trovano il magazzino e la segreteria". "Un rogo che per fortuna si è autoestinto non propagandosi in altre stanze - racconta ancora il presidente dell'Asd Aniene Calcio -. Ma che ha distrutto tutto quello che c'era in questi due locali, divise, borracce, documenti, borse, trofei e fotografie". 

Sporta denuncia ai carabinieri della Compagnia di Tivoli l'Associazione Sportiva Dilettantistica specializzata nel settore giovanile, con una prima squadra che milita in Terza Categoria, ha poi espresso tutta la propria amarezza per quanto accaduto. "Non siete entrati in un posto qualunque. Voi, l'altra notte, siete entrati alla Stella Mattutina. Avete dato fuoco all'ufficio e al magazzino. Avete distrutto documenti, avete carbonizzato foto, avete sciolto i nostri trofei. Non abbiamo più materiale, non abbiamo più le divise di gioco, le borse mediche, i palloni, le borracce, tutto avete incenerito. Tutto. E sapete cosa avete ottenuto? Niente".

Asd Aniene Calcio, che punta soprattutto ad insegnare ai propri atleti la cultura dello sport e dell'aggregazione: "Non siete entrati in un posto qualunque - scrive ancora l'associazione calcistica tiburtina - . Siete entrati alla Stella Mattutina, senza sapere, perché chi vi ha mandato ancora non l'ha capito, che l'Aniene Calcio non è un ufficio, l'Aniene Calcio non è un magazzino, l'Aniene Calcio non sono le 4 mura annerite che vi siete lasciati alle spalle. L'Aniene Calcio è uno stile di vita. È Amore per lo sport".

"Quello che l'Aniene Calcio rappresenta per tutti coloro che ne fanno parte, non lo potete incendiare. Ci avete fatto un danno economico ancora da quantificare, ma anche questo episodio per noi è un regalo.  Quindi grazie, ancora una volta, di aver dimostrato la differenza tra Noi e Voi. Noi da oggi, continueremo a costruire, ricompreremo il materiale, puliremo tutto, andremo avanti, con difficoltà, ma andremo avanti per i nostri bambini e ragazzi. Voi da oggi, continuerete a fare quello che sapete fare meglio: schifo". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento