rotate-mobile
Cronaca Ciampino / Via Enzo Ferrari

Rifiuti in fiamme a Ciampino, pompieri ancora a lavoro: "Limitare gli spostamenti"

A bruciare rifiuti ingombranti. Attesi in giornata i risultati sulla qualità dell'aria

Sono ancora a lavoro per spegnere gli ultimi focolati i vigili del fuoco impegnati da sabato mattina nel vasto incendio che ha interessato l'impianto di stoccaggio e recupero di rifiuti non pericolosi di proprietà di Ecologica 2000, in via Enzo Ferrari a Ciampino, al confine con le frazioni di Cava dei Selci e Santa Maria delle Mole. Ventimila metri quadrati l'area interessata dalle fiamme con i risultati sulla qualità dell'aria attesi per la giornata di oggi, domenica 30 luglio. A rassicurare la cittadinanza la conferenza dei servizi dei sindaci della Asl Roma 6 che ha comunicato gli ultimi aggiornamenti sulla situazione.

In fiamme i rifiuti ingombranti 

A destare preoccupazione era stata l'impressionante colonna di fumo nero ben visibile da buona parte della Capitale. Dai primi rilievi è emerso che i rifiuti oggetto di combustione sono in particolare ingombranti come materassi e mobilio dismesso. La nube si è da subito indirizzata verso l'alto, in direzione ovest/sud ovest, sorvolando anche i comuni limitrofi. Nonostante le preoccupazioni nessun problema legato all'incendio si è registrato al vicino aeroporto Pastine, distante poco meno di 4 chilometri in linea d'aria dall'isola ecologica interessata dall'incendio.

Incendio Ciampino 29.07.2023

La qualità dell'aria 

In attesa della fine delle operazioni di spegnimento e messa in sicurezza degli ultimi focolai, sul posto oltre al pubblico ministero di turno della Procura di Velletri dottor Travaglini per le prime disposizioni in materia di attività di indagine, delegata alle forze di polizia presenti, sono intervenuti anche i tecnici di Asl (Spresal) e Arpa Lazio, i quali hanno installato un rilevatore della qualità dell'aria, i cui primi risultati saranno disponibili dopo 24 ore. 

Il video dell'incendio ripreso dall'alto 

Le raccomandazioni della Asl Roma 6 

In relazione all'incendio divampato la Asl Roma 6 ha fornito alcune precisazioni sui comportamenti da seguire nei prossimi giorni. "Nelle prossime ore sarà necessario laddove sia visibile il fumo e l'odore dovesse essere intenso adottare le seguenti precauzioni: tenere chiuse porte e finestre; limitare gli spostamenti allo stretto necessario; lavare con accuratezza frutta e verdura di produzione propria; limitare l'utilizzo di impianti di climatizzazione e di trattamento dell'aria in genere, prevedendo in seguito accurata pulizia dei filtri. Ad avvenuta comunicazione del completamento delle operazioni di spegnimento da parte dei VVF nonché all'acquisizione degli esiti degli accertamenti in corso da parte di Arpa, attraverso le centraline installate, si provvederà a fornire ulteriori misure di precauzione ritenute necessarie ovvero alla revoca di quanto sopra disposto".

VIDEO ! Colonna di fumo vicino all'aeroporto 

Il sopralluogo dell'assessore 

Sul posto si è recato anche l’assessore regionale ai Trasporti e ai Rifiuti Fabrizio Ghera: "Ho incontrato il sindaco Emanuela Colella, in contatto da stamani con gli altri Sindaci del territorio. La Regione Lazio è impegnata con Arpa, Asl Rm6 e Protezione Civile Regionale, con cui la giunta regionale è in costante contatto. Ringraziamo i Vigili del Fuoco per il lavoro che da  ore stanno svolgendo per domare le fiamme, lavoro che impiegherà ancora del tempo. La Regione è a disposizione per garantire il massimo supporto per garantire la salute della popolazione e mettere in sicurezza la zona".

"Ennesimo incendio di rifiuti nell’area metropolitana di Roma, a Ciampino nell’impianto di via Enzo Ferrari dove già un anno fa abbiamo subito le conseguenze di un altro incendio. La situazione stà diventando  insostenibile. Come dice il sindacato Anppe Vigili del Fuoco e per evitare simile tragedie bisogna investire in prevenzione insieme ad un controllo e monitoraggio degli impianti di smaltimento rifiuti - dichiara  Massimiliano Metalli Delegato ai Vigili del Fuoco e al Soccorso Pubblico Fratelli d'Italia a Roma -. I vigili del fuoco, sono stanchi di questi interventi, che mettono a repentaglio la propria salute e sicurezza, si pensi che ci giungono notizie di 60 vigili del fuoco sul posto con diversi mezzi e tempi lunghi per l’intero spegnimento”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in fiamme a Ciampino, pompieri ancora a lavoro: "Limitare gli spostamenti"

RomaToday è in caricamento