rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Ardea

Danno fuoco a cumuli di rifiuti: nei guai padre, figlio e un loro amico

Nei pressi dell'area interessata dall'incendio i carabinieri hanno potuto accertare la presenza di un magazzino di circa 25 metri quadrati con tetto e muretto perimetrale in eternit

Hanno accatastato con l'utilizzo di una ruspa, legno, ferro, plastica e materiale organico su un'area pubblica di via della Caffarella e poi hanno appiccato il fuoco. È quanto successo ad Ardea dove i carabinieri sono riusciti a identificare gli autori degli incendi di cumuli di rifiuti presenti sul territorio di competenza e in località Tor San Lorenzo.

I militari che erano appostati in borghese sono subito intervenuti e dopo aver spento le fiamme hanno denunciato i tre. Non si esclude che possano essersi macchiati in precedenza di altri episodi analoghi.

I tre hanno 53 anni, 50 e 16 anni (gli ultimi due sono padre e figlio) e sono residenti da anni a Lavinio Lido di Enea, nel comune di Anzio. Nei pressi dell'area interessata dall'incendio i carabinieri della Compagnia di Anzio hanno potuto accertare la presenza di un magazzino di circa 25 metri quadrati con tetto e muretto perimetrale in eternit.

L'intera area è stata sottoposta a sequestro. I tre, denunciati alla procura di Velletri e il minore alla procura per i minorenni di Roma, dovranno ora rispondere di abbandono di rifiuti e combustione illecita di rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danno fuoco a cumuli di rifiuti: nei guai padre, figlio e un loro amico

RomaToday è in caricamento