Brucia fazzoletti e li getta a terra causando incendio: in arresto

Una giovane di 22 anni è stata arrestata per aver causato un incendio in un terreno al confine tra i comuni di Poli e Roma. La ragazza avrebbe gettato dei fazzolettini infuocati sul terreno

Area interessata dall'incendio

Circa un ettaro di terreno al confine tra il comuni di Poli e Roma andato a fuoco. Un incendio che si è sviluppato lungo la SP 45 Polense e che, fortunatamente, è stato domato in tempo dai vigili del fuoco e dalla protezione civile in seguito alla segnalazione di una pattuglia dei carabinieri. Le fiamme si sono levate alte dalle sterpaglie causando un nuvola di fumo che ha reso difficile la circolazione lungo la via causando non poco disagio agli automobilisti. Dopo qualche ora è emersa anche la causa.

I militari sono riusciti in poco tempo, grazie a preziose testimonianze, a individuare una cittadina nigeriana di 22 anni che frequenterebbe la zona per prostituirsi. La donna, poco dopo le 13 di domenica, dopo l’ennesima prestazione a pagamento, aveva dato fuoco ad alcuni fazzolettini di carta gettandoli nel vicino terreno demaniale, da cui in seguito si è propagato l’incendio che ha distrutto sterpaglie, querce e vari arbusti su un fronte ampio circa trenta metri e lungo circa un chilometro. La donna, arrestata, si trova ora nel carcere di Rebibbia con l’accusa di danneggiamento a seguito di incendio.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento