Incendio ad Ostia: brucia ancora la pineta di Castel Fusano, fumo nero sul litorale

Dopo l'incendio di questa mattina alla pineta delle Acque Rosse in fiamme è andata anche la pineta di Castel Fusano intorno alle 17. Sul posto Vigili del Fuoco e Protezione Civile

Ostia brucia ancora. Come in zona Cecchignola anche sul litorale fumo nero e fiamme hanno invaso il quartiere. Dopo il rogo di questa mattina tra il depuratore di Ostia e la pineta delle Acque Rosse, nella zona di via Tancredi Chiaraluce che porta a Tor Boacciana a bruciare, dalle 17:20 in poi, è stata ancora la pineta di Castel Fusano. 

La zona interessata è compresa tra Canale dei Pescatori, la ferrovia Roma-Lido (zona stazione Castel Fusano) e la tenuta del Presidente all'Infernetto. La stessa, più o meno, che il 2 luglio è bruciata creando disagi anche alla circolazione ferroviaria.

Sul posto Vigili del Fuoco e protezione civile mentre il fumo è stato avvistato ad Acilia, Dragona, Palocco e Ostia Antica. Ad dare supporto ai soccorsi anche due elicotteri e un canadair. L'epicentro dell'incendio, secondo i Vigili del Fuoco, è quello di via del Lido di Castel Porziano.

Gli incendi ad Ostia tra giugno e luglio

Quello di oggi è già il quarto episodio in un mese. Ad inaugurare la stagione è stato un rogo del 12 giugno scorso. Sei giorni dopo e lo scenario si è ripetuto, ancora a Castel Fusano, e nel pomeriggio anche all'Acque Rosse. Domenica, infine, l'ultimo episodio. Senza poi dimenticare i roghi anche a Dragona e ad Acilia. Sull'origine dolosa o accidentale degli incendi stanno indagando le forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GLI INCENDI A ROMA OGGI 7 LUGLIO

Baracche e discariche a cielo aperto a Castel Fusano

Fiamme che, nel maggior parte dei casi, trovano sfogo sfruttando il degrado. Tra baracche, discariche e sterpaglie, Castel Fusano è infatti la fotografia simbolo delle aree verdi abbandonate. La manutenzione e tutela del parco urbano spettano al Comune di Roma.

Nel frattempo la vasca nella pineta di Ostia, stata inaugurata nel 2005, per rifornire di acqua elicotteri e autobotti in caso di incendio è diventata una discarica. Al posto dell'acqua, si possono trovare da anni frigoriferi, televisori e materassi. All'interno di Castel Fusano, invece, fioccano baracche e rifugi di fortuna. Da contorno, incivili, lasciano sul prato, ormai marrone, i resti dei loro pic-nic.

castel fusano-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento