rotate-mobile
Cronaca Montesacro / Piazza Sempione

Incendio sotto alla sede del municipio: in fiamme il giaciglio di un clochard

E' accaduto a piazza Sempione. Sul posto polizia e vigili del fuoco

"Hanno dato fuoco al giaciglio dove sta dormendo un clochard". Questo l'inquietante allarme lanciato nella notte da piazza Sempione. Un incendio divampato sotto i portici della sede del III municipio Montesacro dove da qualche tempo ha trovato riparo un senza dimora, un cittadino romeno. A prendere fuoco il borsone con tutti gli effetti personali del 74enne, riuscito a scampare alle fiamme senza riportare conseguenze fisiche. 

Incendio a piazza Sempione

A richiedere l'intervento ai vigili del fuoco alcuni ragazzi che si trovavano sulla scalinata della chiesa di piazza Sempione, luogo di ritrovo dei ragazzi che frequentano il quartiere della movida del municipio Montesacro. Divampato l'incendio - con il fumo che ha invaso rapidamente i portici del palazzo che ospita la sede del consiglio municipale - sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno poi domato le fiamme.

Incendio giaciglio senza fissa dimora

In fiamme il giaciglio di un clochard 

A piazza Sempione per accertare l'accaduto gli agenti delle volanti e del III distretto Fidene Serpentara di polizia. Impaurito ma illeso, il senza dimora non è dovuto ricorrere alle cure mediche. Svolti i primi accertamenti non sono stati trovati evidenti segni di dolo. Ascoltato, il clochard non ha saputo fornire spiegazioni sulle cause dell'incendio. 

L'attacco dell'opposizione

A denunciare l'accaduto Manuel Bartolomeo, consigliere municipale di Fratelli d'Italia in III municipio: "Nella mattinata di ieri il sottoscritto aveva allertato personalmente la sala operativa sociale, precedentemente attivata anche dall’Assessore Romano. La persona senza dimora è stata assistita dal personale addetto ma aveva rifiutato ogni tipo di aiuto. Da poco arrivato a Piazza Sempione ho appreso che gli oggetti personali del clochard sono  stati dati alle fiamme questa notte. Ci chiediamo come sia possibile che una persona, non stabile e in evidente difficoltà, sia stata lasciata sola".

La replica della maggioranza

A replicare alle dichiarazioni del consigliere d'opposizione Maria Romano, assessora alle politiche sociali e Matteo Zocchi assessore alle politiche ambientali e lo stesso presidente del municipio Montesacro Paolo Marchionne: "Il Municipio Roma III è impegnato già da tempo nell’accoglienza e nell’inclusione delle persone senza dimora con un centro di ricovero notturno sempre aperto dal 2018. In merito all’episodio verificatosi nella notte a Piazza Sempione sottolineiamo che erano state già coinvolte le unità di strada del Servizio Operativo Sociale di Roma Capitale e il Nucleo Antiemarginazione della Polizia Locale. Purtroppo l’aiuto deve essere accettato dalla persona in difficoltà, con la quale si deve necessariamente instaurare una relazione fiduciaria che richiede tempo e pazienza perché le persone non sono “pacchi” da spostare a piacimento. 

"Ci dispiace constatare che su un fatto tanto delicato non prevalga l’umanità ma la strumentalizzazione politica - conclude la nota congiunta -. Riteniamo invece che le soluzioni si possano trovare soltanto attraverso il consolidamento nel tempo della rete solidale già esistente. Un lavoro complesso e condiviso tra l’amministrazione, le forze dell’ordine, la polizia locale, gli operatori della Sos, l’Ama e i servizi sociali che ringraziamo per il lavoro e la professionalità che anche oggi hanno dimostrato".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio sotto alla sede del municipio: in fiamme il giaciglio di un clochard

RomaToday è in caricamento