menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a Centocelle, a fuoco una palestra: per il proprietario è doloso

Il titolare della palestra: "Non vogliamo denaro. Spero che la sindaca Raggi, il presidente del Municipio e le istituzioni tutte si rendano conto di quello che è accaduto e sta accadendo qui"

"Abbiamo aperto due anni fa, Ora ci hanno dato fuoco". Marco, uno dei titolari dell'associazione sportiva Haka che gestisce la palestra di Centocelle, in via Valmontone 16 teatro di un incendio nella notte tra il 10 e l'11 giugno, non ha dubbi: "Il rogo è doloso". 

Il titolare della palestra in via Valmontone 16, a Centocelle, ha così lasciato la sua testimonianza alla polizia di Stato intervenuta dopo che un incendio aveva colpito la struttura di 700 metri quadri circa. Le fiamme, secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco intervenuti per spegnere il rogo, sono scoppiate alle 3 del mattino. Nessuno è rimasto ferito ma le manovre sono state difficoltose a causa della grande quantità di fumo che ha invaso i locali.

Marco, che di mestiere fa il poliziotto, con i suoi colleghi che hanno fatto i rilievi dopo l'incendio è stato chiaro: "Mai avuto problemi, mai subito minacce o gesti intimidatori". 

"Se pensano di intimorirci si sbagliano di grosso. Avere un sostegno delle istituzioni in questo momento sarebbe importante almeno dal punto di vista morale. Non vogliamo denaro. Spero che la sindaca Raggi, il presidente del Municipio e le istituzioni tutte si rendano conto di quello che è accaduto e sta accadendo qui", racconta all'agenzia Dire.

Se i lavori verranno ultimati, lunedì la palestra riaprirà di nuovo. Già ora i locali sono agibili. Sul caso sono intervenuti la consigliera regionale del Lazio, Marta Bonafoni, ed il consigliere del V Municipio, Stefano Veglianti: "E' chiaro tuttavia che nel quartiere e' in atto una trasformazione che necessita di interventi mirati per sradicare questi fenomeni e le realtà criminali che vi si celano dietro. Esprimiamo solidarietà ai gestori ed auspichiamo che al più presto possa esser fatta chiarezza". 

Nei mesi scorsi sempre in zona Centocelle erano stati dati alle fiamme altri locali, il primo tra i quali, divenuto un simbolo, la Pecora Elettrica, caffetteria-libreria di via dei Ginepri, incendiata per ben due volte lo scorso anno, la prima volta il 25 aprile e la seconda volta il 5 novembre.

Incendi che colpirono anche la Pinseria Cento55 e il Baraka bistrot, che si trovano a poche centinaia di metri dalla Pecora Elettrica che ora verrà riaperta dalla Regione Lazio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento