Castel Fusano, la pineta brucia ancora: si lavora per domare l'incendio. Danni ingenti

Già dalle prime ore di oggi 18 luglio almeno tre canadair e due elicotteri hanno ripreso a sorvolare il cielo di Ostia contribuendo a spegnere gli ultimi focolai della pineta di Castel Fusano

Foto Ansa

L'incendio di lunedì 17 luglio ha violentato la pineta di Castel Fusano [qui il video]. Ostia è ferita. I danni nella pineta sono tanti come si può vedere da queste immagini girate da RomaToday. Tre roghi che hanno dato vita ad un inferno di fuoco durato tutta la giornata di ieri con lingue di fuoco alte almeno 30 metri. Dalle prime ore di oggi 18 luglio la lotta, continuata anche nella notte, è ripresa pure con il supporto di tre canadair dei Vigili del Fuoco e due elicotteri della Protezione Civile.

Il tutto mentre una enorme nuvola, un po' lilla e un po' giallastra, copre il litorale e con fiocchi di cenere che cadono sull'asfalto della Cristoforo Colombo chiusa tra Ostia e l'Infernetto [qui il video all'interno della pineta]. E mentre la conta dei danni è già iniziata, nella serata di ieri i Carabinieri di Ostia hanno fermato un 22enne sospettato di essere l'autore della serie di incendio. 

Cristoforo Colombo chiusa oggi: aggiornamenti

La macchina dei soccorsi, insomma, non si ferma. La via Cristoforo Colombo, chiusa al traffico ininterrottamente dalle ore 16:30 di ieri con una parziale apertura serale, è ancora interdetta ai veicoli in entrambi i sensi di marcia tra via Canale della Lingua e la Rotonda del lungomare di Ostia.

Il traffico tra il lido e la zona interna di Palocco è quindi interdetto. Chisa anche via del Lido di Castel Porziano. Il tutto con conseguenti disagi sulla via del Mare e la via Ostiense, le altre due arterie che collegano Ostia a Roma.

Incendio oggi 18 luglio nella pineta Acque Rosse

La macchina dei soccorsi

Non si sono interrotte durante la notte le operazioni dei vigili del fuoco, del Servizio Giardini del Comune di Roma e della Protezione civile regionale con i gruppi The Angels e Centro Zeta.  Lo scenario, all'interno della Pineta, è desolante. Scene apocalittiche con intere macchie di area mediterranea distrutti.

Nella notte, inoltre, i focolai a più riprese hanno ripreso vigore e solo l'assenza di vento ha impedito la propagazione del fuoco. Dalle prime luci dell'alba, con l'aiuto del sole, è tornato anche il supporto aereo a dar manforte agli uomini a terra. Il tutto nonostante le polemiche del caso.

L'incendio della Pineta di Castel Fusano ripreso dall'elicottero dei vigili del fuoco [il video]

I danni dell'incendio a Castel Fusano

Fare una conta dei danni, al momento, è difficile. La mente, però, torna al devastante incendio del luglio del 2000 quando furono 300 gli ettari distrutti dei 1100 complessivi del polmone verde di Ostia. Secondo una prima, parziale, stima Vigili del Fuoco e Protezione Civile sul posto hanno calcolato sommariamente che l'area incenerita dal rogo si estende per una superficie di circa 200 ettari.  Lo scenario è spettrale con il X Municipio sotto choc.

La polizia locale partecipa alle operazioni di salvataggio dei cavalli all'interno del maneggio [qui il video]. E' un paesaggio lunare quello che si presenta agli occhi dei soccoritori, con il fumo a farla da padrone.  

Fermato un 22enne per l'incendio alla pineta di Castel Fusano

Continuano anche le indagini. Già nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno fermato un idraulico 22enne, originario di Busto Arsizio, sorpreso proprio nell’area d'origine del rogo. Il giovane è stato notato dai Carabinieri che si erano avvicinati mentre, accovacciato a terra, stava dando fuoco ad alcuni fazzoletti di carta. Alla vista dei militari ha poi cercato di nascondersi ma è stato poi preso.

Il giovane, indiziato per tentato incendio boschivo, è stato arrestato e verrà tradotto presso il carcere di Roma Regina Coeli a disposizione dell'A.G. in attesa di convalida. Secondo i primi rilievi, inoltre, sarebbero tre i focolai dai quali si sono sviluppate le fiamme quasi in contemporanea, dapprima a ridosso di via Villa di Plinio, poi nel quadrante compreso tra il Canale dei Pescatori e la Colombo e l'ultimo sulla via Litoranea.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento