Cronaca Via Casal Bianco

Incendiano furgoni in una ditta trasporti e minacciano imprenditore: "Dacci 5000 euro"

In manette due incendiari estorsori

L'incendio alla ditta trasporti dello scorso 24 agosto

Prima hanno dato fuoco ad alcuni furgoni in una ditta di trasporti di Guidonia. Un avvertimento che lo scorso mese di agosto non andò come doveva, con un 36enne residente in zona che venne denunciato dopo essere rimasto ustionato ed essere stato riconosciuto dalle telecamere di videosorveglianza dell'azienda visitata. Un "lavoro" dietro compenso, con due persone che sono poi andate dall'imprenditore, che secondo loro, gli aveva commissionato il danneggiamento per avere il denaro pattuito prima, poi le minacce: "Lo abbiamo fatto per te, dacci 5mila euro o ti denunciamo". 

Incendio alla ditta trasporti a Guidonia

Le indagini della polizia sono partite proprio dall'incendio della Città dell'Aria. Analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’impresa, gli investigatori del commissariato di Tivoli hanno riconosciuto un pregiudicato 36enne di Colle Fiorito di Guidonia. Perquisita la sua abitazione, gli agenti hanno trovato gli abiti utilizzati dall’uomo per compiere l’evento criminoso: a quel punto ha confessato, adducendo futili motivi alla base del gesto.

Incendio furgone Guidonia 1-2

Minacce all'imprenditore

Qualche giorno dopo, negli uffici di Polizia di Tivoli, un imprenditore ha denunciato di essere vittima di minacce e di un tentativo di estorsione da parte di due uomini: il 36enne ed il suo complice, anch'egli di Colle Fiorito di Guidonia, pretendevano, dall’uomo d’affari, 5000 euro come compenso per aver appiccato l’incendio ai locali dell’azienda di proprietà di una persona con la quale il denunciante aveva avuto dei dissapori.

Incendiari-estorsori in manette 

Ottenuta dall’Autorità Giudiziaria l’ordinanza di custodia cautelare, i poliziotti hanno quindi preparato una trappola facendo prendere un appuntamento tra la vittima ed i criminali per la consegna del denaro: appostati nel luogo dell’incontro, gli agenti sono intervenuti al momento del passaggio dei soldi. I due incendiari estorsori sono stati arrestati e condotti presso il carcere di Rebibbia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiano furgoni in una ditta trasporti e minacciano imprenditore: "Dacci 5000 euro"

RomaToday è in caricamento