menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio deposito di pneumatici, le indicazioni della Asl: "Finestre chiuse. Lavare bene frutta e verdura"

La Asl Roma 6 con una nota ha voluto allertare le zone dei comuni di Ardea, Pomezia, Anzio e Nettuno

C'è grossa apprensione per l'incendio al deposito di pneumatici usati scoppiato nella notte tra il 19 e il 20 agosto ad Ardea, comune del litorale sud di Roma. Il rogo di via di Valle Caia ha generato una nube di fumo che sta interessando diverse aree circostanti dei Comuni di Ardea, Pomezia, Anzio e Nettuno.

In via precauzionale, a tutela della salute pubblica ed in attesa che si definisca l'effettivo profilo di rischio per i cittadini, la ASL RM 6 invita i cittadini ad applicare una serie di misure di sicurezza: "Mantenere chiuse le finestre di abitazioni, uffici, strutture sanitarie e socio-assistenziali; non raccogliere prodotti ortofrutticoli in loco e assicurare in ogni caso un preliminare e accurato lavaggio degli stessi con acqua corrente potabile, prima del consumo; effettuare con acqua il lavaggio delle superfici esterne possibili siti di accumulo di polveri, evitando che i getti possano risollevare in aria le stesse; provvedere alla sostituzione/pulizia dei filtri e condotte degli impianti di condizionamento dell'aria".

"Monitoriamo con attenzione l'evolversi della situazione – spiega l'Assessore all'Ambiente e Sanità del comune di Nettuno Claudio Dell'Uomo – siamo in contatto con l'Asl e raccomandiamo alla popolazione, in via precauzionale a tutela della salute pubblica e in attesa che venga definito l'effettivo profilo di rischio per i cittadini, di mantenere chiuse le finestre".

Al momento la zona più interessata dalla nube scaturita dall'incendio, spinta dallle attuali condizioni metereologiche, sembra essere quella di Ardea a Pomezia che in passato ha già vissuto l'incubo con il rogo alla Eco-X.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento