rotate-mobile
Cronaca

Maxi incendio nel deposito Atac, le ipotesi sulle cause

Il rogo è scoppiato intorno alle 4 nella rimessa di Tor Sapienza. In fiamme una trentina di autobus, aperto un fascicolo in procura a carico di ignoti

L’incendio scoppiato nella notte tra lunedì e martedì nel deposito Atac di Tor Sapienza, su via Prenestina, finisce in procura sotto forma di un procedimento a carico di ignoti per il reato di incendio. Nel rogo, scoppiato intorno alle 4, sono andati distrutti una trentina di autobus “di vecchia generazione”, come ha sottolineato Atac in una nota, e le cause sono ancora tutte da accertare.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di via Selci hanno già inviato una prima sommaria comunicazione alla procura nelle ore in cui i vigili del fuoco erano ancora al lavoro per spegnere le fiamme. Le ipotesi al vaglio sono molteplici: non è escluso che possa essersi trattato di un atto doloso, ma gli inquirenti stanno cercando di valutare in primis se si sia trattato di negligenza da parte di un dipendente dell’azienda, una disattenzione o una dimenticanza che potrebbero avere causato l’incendio.

Ovviamente resta in ballo anche l’ipotesi guasto, magari un cortocircuito meccanico o elettrico provocato dalle forti piogge che si sono abbattute sulla città nella notte. Le immagini di autobus che improvvisamente prendono fuoco mentre circolano sulle strade di Roma non sono d’altronde rare, e ci sono due precedenti - l’incendio nella rimessa di Grottarossa, lo scorso agosto, e quello di marzo 2020 in via Candoni - in cui i roghi sono stati ricondotti proprio a mezzi guasti.

VIDEO | Incendio distrugge bus Atac, la serie di esplosioni e il rogo. Distrutti almeno 20 mezzi

Atac sta a sua volta conducendo una serie di indagini interne per capire cosa sia accaduto nel deposito, mentre porta avanti in parallelo una riorganizzazione delle corse per far fronte alla perdita improvvisa di venti mezzi che, pur di vecchia generazione, erano usati per garantire il servizio di trasporto pubblico. Chieste anche le immagini delle videocamere di sorveglianza della rimessa, mentre la rimessa è stata posta sotto sequestro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi incendio nel deposito Atac, le ipotesi sulle cause

RomaToday è in caricamento