Corviale: in fiamme il deposito Ama di via Martini

Le fiamme nel pomeriggio di domenica 6 ottobre. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme colpissero i cassoni con i rifiuti ingombranti

Il deposito Ama dopo l'incendio

Fiamme ieri pomeriggio nel centro di raccolta Ama di Corviale, in via Arturo Martini. I vandali, con ogni probabilità, hanno appiccato il fuoco al gabbiotto esterno, andato completamente distrutto. Le fiamme si sono propagate successivamente al tendone di copertura della struttura danneggiando la parte che sovrasta il cassone contenente i Raee (rifiuti elettrici ed elettronici) oltre all’impianto elettrico e a quello idraulico. Il centro di raccolta, a causa dei danni che ha riportato, rimarrà chiuso per tutta la settimana.

Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che l’incendio si allargasse fino a colpire i cassoni con i rifiuti ingombranti. Oggi il centro rimarrà chiuso, e cominceranno immediatamente i lavori per metterlo nuovamente a disposizione dei cittadini. Sulla vicenda stanno indagando le forze dell’ordine.

“Si tratta di un episodio gravissimo – ha commentato il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, che si recherà sul posto nella mattinata di domani per seguire i lavori di ristrutturazione –. Per l’ennesima volta dei vandali si sono accaniti contro la struttura di Corviale. 

Nell’ultimo periodo abbiamo assistito ad una vera e propria escalation. Prima l’intensificazione dei furti, poi, in seguito all’arresto di alcuni nomadi colti in flagrante dalle forze dell’ordine, gli atti vandalici contro la struttura. Ama aveva già avviato, il mese scorso, le procedure per predisporre una vigilanza armata anche notturna in loco. A questo punto si tratta di una misura indifferibile visto l’intensificarsi di episodi del genere, anche se comporta costi aggiuntivi per l’azienda. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiedo la massima collaborazione alle forze dell’ordine per aiutarci a sorvegliare l’area. I centri di raccolta sono strutture fondamentali per il conferimento di quei rifiuti ingombranti e pericolosi che non devono assolutamente gettati nei cassonetti, specie in un municipio, l’ex XV, in cui si sta avviando la raccolta differenziata di prossimità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Torna #vialibera: a Roma quindici chilometri di strade solo per pedoni e ciclisti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento