Cronaca Colleferro / Via Sabotino, 13

Incendio a Colleferro: scoppio in una fabbrica, bruciano trasformatori a bagno d'olio

La fabbrica Italcementi e parte della città vicina alla zona sono rimaste al buio per ore. L'incendio ha avuto luogo a causa dell'incendio della cabina elettrica

Incendio nella serata del 5 luglio a Colleferro. A bruciare parte della fabbrica Italcementi di via Sabotino, 13. Le fiamme, scoppiate intorno alle 21, hanno riguardato alcuni trasformatori a bagno di olio a servizio degli impianti tecnologici. Sul posto i Vigili del Fuoco. 

L'incendio a Colleferro

A bruciare, secondo le prime informazioni confermate anche dal sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, la cabina elettrica (150.000) che fornisce Italcementi. Le fiamme generate hanno causato un black out nella fabbrica e in parte della città. Sul posto, oltre i Carabinieri, anche i tecnici e i vigili del fuoco. Nessuno è rimasto ferito o intossicato. 

colleferro2-2

Cosa fa la fabbrica Italcementi

Sorta nel primo dopo guerra, la cementeria di Colleferro fu la prima in Italia a essere destinata a produrre leganti idraulici pozzolanici, valorizzando i giacimenti di pozzolana della zona di Colleferro. Il rapido sviluppo dell’attività della cementeria portò alla costituzione nel 1921 della 'Società italiana per la produzione di calce e cementi di Segni', acquistata nel 1972 da Italcementi, che avviò subito un piano di progressivo ammodernamento e potenziamento dell'impianto. 

Importanti interventi sono stati realizzati anche negli anni novanta. Nel 1995 la cementeria ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9002. A partire dagli anni 2000, altri rilevanti interventi di ammodernamento hanno riguardato il sito produttivo, tra cui: l'ammodernamento del filtro CTP del forno, il revamping del forno 1 e del forno 2, l'installazione dell'impianto SNCR per la riduzione non catalitica degli ossidi di azoto alle emissioni dei forni, l'installazione del Sistema di Monitoraggio in Continuo Emissioni delle due linee di cottura clinker. Nel 2005 la cementeria ha ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001 e nel 2010 l’Autorizzazione Integrata Ambientale.

colleferro-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Colleferro: scoppio in una fabbrica, bruciano trasformatori a bagno d'olio

RomaToday è in caricamento