rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca Albano Laziale / Via Palermo

Incendio nella chiesa ortodossa: le fiamme scaturite da un frigo in cortocircuito

L'intervento dei soccorritori a Pavona, ai Castelli Romani

Incendio domenica ai Castelli Romani. Le fiamme hanno interessato la chiesa ortodossa romena di Pavona, nel Comune di Albano Laziale. La richiesta d'intervento poco dopo le 13:30 dall'ex chiesa di San Giuseppe Sposo di Maria Vergine. 

In via Palermo sono intervenuti i vigili del fuoco di Albano, la polizia municipale, polizia di Stato e carabinieri. A prendere fuoco dei locali vicini alla sagrestia con le fiamme scaturite da un vecchio frigorifero andato in corto circuito. Chiusa la chiesa al momento dello scoppio del rogo, le fiamme sono poi state spente dai pompieri. 

Distrutto parte del mobilio presente nel locale dove è divampato l'incendio con l'annerimento delle pareti. Nessuno è rimasto ferito. 

Sul posto per accertarsi dell'accaduto anche il Sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli: "Un incendio ha distrutto parte della ex chiesa di San Giuseppe a Pavona. Una chiesetta con una storia particolare: è stata costruita, pietra su pietra, all'inizio degli anni '60 dai cittadini  di Pavona, che hanno  dedicato tante energie ed il loro tempo libero per poterla edificare. Con lo spostamento della parrocchia a via Pescara, la Curia aveva concesso questo luogo di culto alla nostra numerosa comunità ortodossa, diventando un prezioso punt di  riferimento. Esprimo la mia e la nostra solidarietà e vicinanza a don Angelo Pennazza e padre Daniel. Ho ringraziato di persona le forze dell'ordine, i vigili de fuoco, la nostra Polizia Locale e gli operatori della Volsca che  sono prontamente intervenuti mettendo l'area in sicurezza".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nella chiesa ortodossa: le fiamme scaturite da un frigo in cortocircuito

RomaToday è in caricamento