Incendio Axa, all'Eschilo tragedia sfiorata: 100 persone in salvo. Si contano i danni

Panico al centro di via Eschilo. Cinque le persone intossicate. Due gli ustionati non in pericolo di vita. Le fiamme sono partite dal Mami Nails al secondo piano che resterà chiuso per i pesanti danni

Terrore prima di Natale all'Axa, quartiere bene tra Casal Palocco e Ostia. Un incendio, iniziato ieri alle 17, ha distrutto parte del Centro Commerciale Eschilo. Le fiamme, secondo le prime testimonianze, sarebbero partite dal centro estetico Mami Nails, al secondo piano della struttura. Da lì in poi l'inferno. 

LE VIOLENTE FIAMME - Le lingue di fuoco, in pochi minuti, hanno aumentato la loro intensità. Il panico si è diffuso al secondo piano dell'Eschilo. Poi per tutto il centro commerciale e le vie sottostanti. Allertati, sul posto, sono giunti i Carabinieri di Ostia, i Vigili del Fuoco, gli agenti di Polizia del Commissariato del Lido e del X Gruppo Mare della Polizia di Roma Capitale. Lo scenario fin dai primi minuti è stato subito preoccupante. 

La prima mossa è stata quella di fare evacuare la struttura. Un centinaio le persone messe in salvo. Tanti i curiosi che hanno osservato il dramma. Scene di panico tra chi cercava, in strada, parenti e amici. Lunghe le operazioni di spegnimento del vasto incendio. Ben 10 i mezzi dei Vigili del Fuoco presenti, con due autoscale per un totale di circa sessanta uomini. Le fiamme, definitivamente domante intorno alle 23, hanno causato ingenti danni. 

>>> IL VIDEO DELL'INCENDIO <<<

TERRORE PRIMA DI NATALE - Sopratttutto al secondo piano del Centro Commerciale. Durante le complesse operazioni, il soffitto del centro estetico Mami Nails da cui è partito il rogo è in parte crollato.

La facciata dell'Eschilo è stata completamente annerita dalle fiamme. "Pensate a quale danno per tutti i negozi. Non tanto danni alle strutture o alle merci, ma invece in termini di mancato incasso dei giorni di Natale", dice Luca che era andato a fare spese nella struttura di via Eschilo 75. 

Cinquanta i negozi del punto vendita nell'hinterland del X Municipio. "Lì c'è gente aveva aperto da un mese il negozio. - sottolinea Piera, una commerciante di Ostia lì presente - La pasticceria dei dolci bakery house, il negozio unghie, il bar, il ristorante e anche tutti gli altri. E proprio alla vigilia di Natale. E' un dolore grande, lo dico da commerciante. Perdi una parte di te perche il negozio per un commerciante è la vita".

IL BILANCIO - Il bilancio parla di due persone anziane ustionate. Entrami portati all'ospedale Grassi di Ostia. Non sono in pericolo di vita. Intossicati invece due poliziotti e due carabinieri e sono stati portati al Sant'Eugenio, mentre un pompiere è ricorso a cure mediche. 

Dopo l'evacuazione totale, il centro commerciale è stato chiuso. L'area su richiesta del pubblico ministero di competenza è stata posta sotto sequestro. Oggi e domani ulteriori indagini per quantificare, in maniera ancora più approfondita, i danni e ulteriori sopralluoghi anche con la Asl. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento