Cronaca Ostia / Via Marcello Pucci Boncambi, 25

Ostia, incendiati altri cassonetti. M5s: "È una battaglia infame. Noi onesti non molliamo"

Secondo il consigliere comunale Ferrara: "E' chiaro che questi balordi attaccano l'onestà di questa amministrazione"

Ancora cassonetti incendiati ad Ostia. L'ultimo episodio è avvenuto nella notte tra il 22 e il 23 settembre in via Marcello Pucci Boncambi dove sono bruciati due contenitori Ama. Le fiamme, inoltre, hanno colpito e gravemente danneggiato due scooter in sosta e la vetrata di un negozio dismesso. 

Sul posto i vigili del fuoco, che hanno spento il rogo, e i carabinieri di Ostia che indagano sul fatto. Gli ultimi due atti incendiari prima di quello della scorsa notte, sono andati in scena il 12 e il 14 agosto.

A fine agosto, in alcune strade del X Municipio, furono inoltre sostituiti da Ama 10 cassonetti dati alle fiamme nell'ultimo periodo, ripristinando così la completa fruibilità delle postazioni prese di mira dai piromani.

 A commentare l'ultimo incendio è stato Paolo Ferrara, consigliere del Movimento 5 Stelle in Campidoglio, che ha pubblicato anche una foto dei cassonetti distrutti dalle fiamme: "È una battaglia infame a cui abbiamo fatto, fin dall'inizio, resistenza. È costata soldi veri all'amministrazione che puntualmente ha sostituito i contenitori dei rifiuti bruciati. Per il numero di atti criminali subiti, ma soprattutto per il principio che l'autocombustione non esiste è chiaro che questi balordi attaccano l'onestà di questa amministrazione. E una amministrazione onesta non molla. Mai".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, incendiati altri cassonetti. M5s: "È una battaglia infame. Noi onesti non molliamo"

RomaToday è in caricamento