menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio al Cafe de Paris: non si esclude il dolo

Ad andare a fuoco sarebbe stato un sacchetto dell'aspirapolvere dove forse era finita una sigaretta accesa. Non si esclude la natura dolosa. In passato il locale è stato coinvolto in un'indagine sulla 'ndrangheta

Incendio questa notte al Cafè de Paris di via Veneto. Un piccolo rogo è divampato, intorno all'una, in uno dei locali interni. Secondo quanto si apprende a ad andare a fuoco sarebbe stato un sacchetto dell'aspirapolvere dove forse era finita una sigaretta accesa. Le fiamme, però, non hanno provocato danni e nessuna persona è rimasta ferita o intossicata.

Sul posto la Polizia e i Vigili del fuoco per accertamenti sulle cause dell'incendio. Non si esclude infatti la natura dolosa visto il coinvolgimento del locale in un'indagine sulla n'drangheta.

Questa mattina, inoltre, al titolare della società che gestisce il locale dal 2009 è stato notificato un avviso di sfratto forzato. A quanto si apprende, infatti, l'amministrazione giudiziaria non ha pagato l'affitto al proprietario delle mura. Il locale, dopo la confisca alla cosca 'ndranghetista degli Alvaro, è stato affidato appunto a un custode giudiziario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento