rotate-mobile
Cronaca Via Domenico Alberto Azuni

Incendio al Flaminio, bus Atac distrutto dalle fiamme: esplosioni e fumo nero

L'incendio è divampato intorno alle 10 tra lungotevere delle Navi e via Flaminia, a pochi metri dal palazzo Marina del Ministero della Difesa

Prima il guasto, poi il fumo dalla parte posteriore, le fiamme e la coltre di fumo che da grigia diventa man mano una nube nera. Quindi le esplosioni e le sirene dei vigili del fuoco. Mattinata di fuoco a Roma quando un bus Atac della linea 2 è stato distrutto da un incendio scoppiato per cause ancora da appurare intorno alle 10. 

La fiamme sono divampate all'altezza del palazzo della Marina del Ministero della Difesa, tra lungotevere delle Navi e via Flaminia, tra via Domenico Alberto Azuni e via Gaetano Filangieri. Secondo quanto si è appreso non risulterebbero persone ferite. Sul posto anche la polizia locale di Roma Capitale che ha chiuso la strada per la durata di intervento dei pompieri. 

Stando alla ricostruzione dei caschi bianchi, il conducente del mezzo è riuscito a far scendere in tempo i passeggeri prima delle fiamme. Gli agenti hanno provveduto a mettere in sicurezza l'area interessata, agevolando anche la viabilità nella zona con l'ausilio di alcune pattuglie del Gpit sopraggiunte in ausilio.

La versione di Atac 

Atac, in una nota, ha spiegato anche la sua versione: "Per ragioni da accertare, mentre viaggiava all'altezza di via Azuni si è sviluppato un incendio su un bus in servizio sostitutivo della linea 2. L'autista ha provato a spegnere le fiamme e poi ha allertato i vigili del fuoco. Non ci sono stati problemi per le persone. La vettura era in servizio da 17 anni".

I commenti dopo l'incendio

Il fatto, in poco tempo, è diventato anche un caso politico. "L'ennesimo autobus in fiamme suona come una presa in giro per i cittadini romani. - ha commentato il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Chiara Colosimo - Mentre ieri, infatti, la Raggi ha presentato in pompa magna la nuova flotta Atac, oggi il trasporto pubblico scopre il suo vero volto. Le bugie dell'amministrazione capitolina come al solito hanno le gambe corte. É proprio ora di cambiare, Roma e i romani non si meritano di assistere a questi spettacoli".

Su Twitter il candidato a sindaco di Roma, Carlo Calenda, postando la foto del mezzo Atac che questa mattina ha preso fuoco, ha scritto: "Sono appena andato a fuoco insieme a un autobus". Il riferimento è al manifesto della campagna elettorale bruciato che era esposto sul retro del bus. Sul caso è intervenuto anche il sindacalista Claudio De Francesco di Faisa Sicel parla di "sicurezza zero" con l'Amministrazione che fa solo "spot propagandistici mentre l'azienda affonda".

Incendio bus Atac

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio al Flaminio, bus Atac distrutto dalle fiamme: esplosioni e fumo nero

RomaToday è in caricamento