Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca Tor Tre Teste / Via di Tor Tre Teste

Ripetitore 5g in fiamme a Tor Tre Teste: ecco cosa è successo

L'intervento di vigili del fuoco e carabinieri su via di Tor Tre Teste

Il ripetitore in fiamme in via di Tor Tre Teste

Una palla di fuoco ad un'altezza di 25 metri a rischiarare la notte della periferia nord est della Capitale. Incendio nella notte a Tor Tre Teste dove le fiamme hanno avvolto la sommità di un ripetitore di un'antenna di quinta generazione (5G). La richiesta d'intervento al 112 poco dopo la mezzanotte fra il 14 ed il 15 aprile in viale di Tor Tre Teste.

Sul luogo dell'incendio è intervenuta la squadra Tuscolano dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Roma con il supporto di una autoscala per l'incedio dell'apparato elettrico di un ripetitore di una compagnia telefonica. 

Arrivati sul posto i pompieri hanno accertato l'incendio sull'antenna 5G alta circa 25 metri. Da qui le operazioni di spegnimento, alla base della struttura dove si trova la cabina elettrica con annessi cavi e batterie tampone, effettuate con l'utilizzo di estintori e polveri con il personale Acea Reti che ha provveduto al distacco dell'alimentazione dell'antenna. 

Spento l'incendio e messa in sicurezza la struttura sul posto per svolgere le indagini sull'accaduto sono quindi intervenuti i carabinieri della Compagnia Roma Casilina che hanno disposto il sequestro dell'intero impianto per i rilevamenti necessari all’accertamento dei fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripetitore 5g in fiamme a Tor Tre Teste: ecco cosa è successo

RomaToday è in caricamento