Cronaca

Incendi: lo spettro di un'unica regia dietro le fiamme

Belviso: "Potrebbe esserci una strategia soprattutto per gli incendi nati in zone non facilmente raggiungibili all'alba". Ieri: 17 incendi e 300 operatori del Campidoglio impegnati

Roma, da due settimane, è invasa da incendi, roghi e focolai. Da Est a Ovest, da Nord a Sud, sono davvero molti i quartieri che sono stati interessati dalle fiame e che hanno visto le sirene spiegate dei vigili del fuoco, gli interventi dei volontari della protezione civile e in alcuni casi degli elicotteri per controllare e domare gli incendi.

"UN'UNICA STRATEGIA" - Ora, arriva anche l'ipotesi davvero inquietante di un'unica regia dietro le fiamme. A parlarne è il vice sindaco della capitale Sveva Belviso al Tgcom 24: "Siamo molto preoccupati per quest'impennata rispetto lo scorso anno. Soprattutto abbiamo constatato che il fuoco riguarda anche zone centrali e solo oggi ci sono stati 6 incendi. Potrebbe esserci una strategia. L'autocombustione non esiste, un malcostume potrebbe aver causato qualche episodio - spiega il vicesindaco- In altre zone non facili da raggiungere alle prime luci dell'alba, lì invece mi fa pensare che ci sia una strategia. Chiediamo agli inquirenti di fare chiarezza".

INDAGINI E PIROMANI - Quanto ipotizzato da Sveva Belviso al momento non trova riscontro nelle indagini degli inquirenti, anche se, dei piromani, a Tivoli e sulla A1, effettivamente sono stati arrestati. Di certo, per ora, ci sono le indagini aperte dalla Procura per accertare le cause degli incendi e la conferma che l'incendio di Monte Mario, quello del 3 agosto sia di natura dolosa, anche se forti sono i sospetti che anche quello di ieri, nella già provata collina e che stava per arrivare alla Madonnina di Monte Mario, possa provenire dalla mano dell'uomo.  
Secondo l'ultimo bilancio della Protezione civile di Roma gli incendi ieri sono stati 17 ma molti ancora i fronti del fuoco aperti in città e sono serviti 500mila litri d'acqua per spegnerli. Oltre 300 gli operatori che il Campidoglio ha impiegato nelle attività di spegnimento e monitoraggio in funzione antincendio.

GLI INCENDI DI IERI - In mattinata sono state spente le fiamme divampate a via Collatina, via Gino Cervi, via Prenestina nei pressi di Ponte di Nona, via di Casal Bruciato nei pressi della A24, via Castel Giubileo, via di Santa Cornelia, via Flaminia all'altezza di Grottarossa, Monte Mario, via Caltagirone a Ponte di Nona, a Colle Mentuccia, nel parco delle Valli in via Val d'Ala.

FIAMME FINO A SERA – Vasto incendio al Km 8 della via Tiberina, dove gli operatori comunali con 3 autobotti sono intervenuti in supporto della Protezione civile regionale in sinergia e le altre forze deputate allo spegnimento. Altri casi sono stati registrati in via Valle del Vescovo, in via di Casal Bruciato, in via della Muratella, via Collatina all'altezza del centro commerciale, via di Settecamini, via Satta a Casal Bruciato.
Nel Parco di Monte Mario, intanto, la Protezione civile capitolina ha svolto le operazioni di ribattuta del terreno percorso dal fuoco e manterrà un presidio fisso di monitoraggio fino alle 24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi: lo spettro di un'unica regia dietro le fiamme

RomaToday è in caricamento