Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Roma brucia. Tre grossi incendi nella Capitale: super lavoro per i vigili del fuoco

Nella notte ben 30 gli interventi per incendi di sterpaglie sull'intero territorio cittadino. Grossi incendi a Tor Bella Monaca, Fiumicino e La Rustica

Sabato d'agosto di super lavoro per i Vigili del Comando Provinciale di Roma. Tanti i roghi in città e Provincia. Bollenti i centralini, intasati per tutta la giornata da continue chiamate da parte dei cittadini. Grande lavoro sin dalla notte quando i vigili sono dovuti intervenire, secondo quanto riferito dalla sala operativa di via Genova, su 30 incendi di sterpaglie in giro per la città. Nulla di particolarmente rilevante si fa sapere, ma un impegno continuo e senza sosta per le squadre dei pompieri che già dalla mezzanotte erano state sollecitate da un grosso intervento al Laurentino 38. Qui, a causa di un fuga di gas da una bombola, è letteralmente esploso un appartamento, provocando il ferimento di una donna. 

In mattinata intervento importante poi in via Acquaroni, nella zona di Grotta Celoni Tor Bella Monaca. Qui le fiamme hanno distrutto un vivaio. Il rogo, dalle informazioni raccolte, avrebbe avuto origine in un prato adiacente. Da lì poi l'avanzata verso il vivaio, letteralmente divorato dalla furia dell'incendio. Paura per i residenti di Tor Bella Monaca che hanno avvistato in lontananza la nube nera levarsi alta in zona. Salvati dei cani, sfuggiti per fortuna alla violenza delle fiamme. Sul posto anche la polizia che indaga per capire le cause dell'incendio. 

Anche in questo sabato 8 agosto le fiamme hanno capolino a Fiumicino. A bruciare un oliveto, quello posto sulla cosiddetta collina del Pagliaccetto, in località Palidoro. Il vento ha sollevato il fumo, trasportandolo in direzione aeroporto. Si è temuto, per alcuni minuti, il ripetersi delle scene di fine luglio, quando a causa dell'incendio alla pineta di Focene, fu necessario sospendere il traffico aereo del Da Vinci. Stavolta solo qualche fastidio per gli atterraggi, ma nulla di più. 

Altro rogo di vaste dimensioni ha investito la zona di La Rustica. A bruciare, per cause ancora tutte da accertare, un capannone in via Petiti, abitato secondo quanto riferito dai residenti, da un gruppo di rom. La struttura si trova alle spalle di un centro per rifugiati sulla Collatina. Le fiamme hanno avvolto la struttura, arrivando quasi a minacciare le case. Nessuno è rimasto ferito, ma il capannone è andato completamente distrutto. Da tempo i cittadini denunciavano la pericolosità dell'insediamento. Denunce rimaste inascoltate, fino appunto al pericolo odierno. 

E’ cresciuto di quattro volte il numero degli incendi nella regione Lazio nel mese di luglio rispetto al mese di giugno. Lo scorso anno il numero degli interventi di spegnimento degli incendi da gennaio a settembre era stato di 1.210, quest’anno nei soli mesi di giugno e luglio il numero è già superiore toccando quota 1.368. Inoltre, già nei primi giorni di agosto si registrano oltre 100 interventi al giorno che vedono impegnati, oltre a VVF e CFS, le associazioni di volontariato che quotidianamente impegnano almeno 400 volontari.

Nel mese di luglio la zona più colpita è stata la bassa Pontina con 433 interventi nella provincia di Latina, seguita dalla provincia di Roma con 409, 142 a Frosinone e provincia, 55 nella provincia di Viterbo e infine 13 a Rieti e provincia. A coordinare i lavori è la Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Lazio, rinforzata durante il periodo estivo dal personale dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato. Il numero da contattare è 803.555.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma brucia. Tre grossi incendi nella Capitale: super lavoro per i vigili del fuoco

RomaToday è in caricamento