Cronaca

Pignatone assesta la procura: per sé l'antimafia, terrorismo a Capaldo

Il settore dell'antimafia sarà gestita in prima persona da Pignatone. Ionta si occuperà di immigrazione e di esecuzione pene e Capaldo mantiene la delega al terrorismo

Il nuovo procuratore della repubblica di Roma Giuseppe Pignatone sta riorganizzando ruoli e gestione della procura. Prima di tutto si è occupato della redistribuzione di alcune deleghe ai propri aggiunti.


Il settore dell'antimafia, fino a poche settimane fa attribuita a Giancarlo Capaldo, sarà gestita in prima persona da Pignatone. A Franco Ionta, che alla procura di Roma è stato per anni la punta di diamante dell'antiterrorismo prima di approdare alla guida del Dap, si occuperà di immigrazione e di esecuzione pene, mentre la delega sul terrorismo resterà allo stesso Capaldo, il quale l'aveva trattenuta, quando era reggente, dopo la morte del procuratore aggiunto Pietro Saviotti. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pignatone assesta la procura: per sé l'antimafia, terrorismo a Capaldo

RomaToday è in caricamento